Tutta la buona stampa di ieri e di oggi, per restare "in piedi fra le rovine".

L'ITALIA IN AFRICA: UNA MISSIONE CIVILE

L'ITALIA IN AFRICA: UNA MISSIONE CIVILE

La “Lettera” del principe Amedeo di Savoia, capo della Real Casa di Savoia e duca di Aosta, al Corriere della Sera (“Aiutare l'Africa con passione. L'esempio del Duca degli Abruzzi”, 26 giugno 2018, pag.24), invita a riflettere sulla concezione e sulla percezione degli spazi afro-asiatici da parte della Nuova Italia, da anni eluse a cospetto della incalzante irruzione di milioni di “africani” e di “asiatici” sulle coste settentrionali del Mediterraneo.

Ulteriori informazioni  
L'ESEMPIO DELL'EROISMO PAZIENTE E SILENTE

L'ESEMPIO DELL'EROISMO PAZIENTE E SILENTE

Il ricordo di due grandi Eroi italiani nelle parole del Prof. Mola.

Ulteriori informazioni  
IL RIPOSO DEL RE. CINQUE ANNI A VICOFORTE

IL RIPOSO DEL RE. CINQUE ANNI A VICOFORTE

L’Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria di domenica 18 dicembre, a firma del prof. Aldo Mola, dedicato alla “Operazione Vicoforte”, ossia alla non facile ma felice operazione per il Trasferimento in Italia delle Reali Salme del Re Vittorio Emanuele III e della Regina Elena, compiutasi cinque anni fa, il 17 dicembre 2017.

Ulteriori informazioni  
REALISMO. MENO RETORICA, PIU' FATTI

REALISMO. MENO RETORICA, PIU' FATTI

Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria del 14 ottobre 2022.

Ulteriori informazioni  
GIOLITTI, CADORNA E IL RE. POLITICI E MILITARI NEL PRIMO NOVECENTO

GIOLITTI, CADORNA E IL RE. POLITICI E MILITARI NEL PRIMO NOVECENTO

Editoriale de "Il Giornale del Piemonte e della Liguria" del 4 settembre 2022.

Ulteriori informazioni  
IL QUIRINALE: LA STORIA OLTRE LE QUINTE

IL QUIRINALE: LA STORIA OLTRE LE QUINTE

In principio furono i Romani, poi i Papi, Vicari di Gesù Cristo. Di seguito arrivarono i Re d'Italia. Infine i presidenti della Repubblica Italiana (quando l'Italia da sostantivo venne declassata ad aggettivo).

Ulteriori informazioni  
UBI REX NELLA MACCHINA DELLO STATO

UBI REX NELLA MACCHINA DELLO STATO

L'interrogativo assillante oggi è: per quale“Idea” si possono impoverire i cittadini e imporre “sacrifici” anche irreversibili? Nel Novecento l'Italia ha già dato. Aveva una macchina efficiente, un solo autista, un'Officina di prima qualità e una propria inconfondibile identità: lo Stato.

Ulteriori informazioni  
CHI HA PAURA DEL RISORGIMENTO?

CHI HA PAURA DEL RISORGIMENTO?

"Ieri, oggi, per il domani d'Italia". Riportiamo l' ottimo editoriale del prof. Aldo A. Mola, pubblicato su “Il Giornale del Piemonte e della Liguria” di domenica 29 Novembre 2020.  

Ulteriori informazioni  
LA STORIA DELLA MASSONERIA IN ITALIA

LA STORIA DELLA MASSONERIA IN ITALIA

Un nuovo e fondamentale volume di Aldo Mola recensito da Daniele Capezzone.

Ulteriori informazioni  
EUROPA AL DIAVOLO? DA LOS CAIDOS A MONTMARTRE

EUROPA AL DIAVOLO? DA LOS CAIDOS A MONTMARTRE

L' Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria di domenica 18 ottobre 2020, a firma del prof. Aldo A. Mola, che rievoca il periodo della guerra civile spagnola (1936-39) e commenta la receste estumulazione della salma del generale Francisco Franco dalla Valle de los Caidos.

Ulteriori informazioni  
VISITARE L'ITALIA, PAESE D'EUROPA E DEL MONDO

VISITARE L'ITALIA, PAESE D'EUROPA E DEL MONDO

Oggi, forzati dalla Covid-19, dal timore di contagi, da normative stressanti e dal dubbio di finire ingabbiati in quarantene improvvise inflitte come pugnalate alle spalle e dalla durata imprevedibile, tanti italiani che per decenni le avevano anteposto lidi remoti raggiunti con viaggi faticosi e infine deludenti (stessa spiaggia, stesso mare, stessi massaggi...), ripetono con Vincenzo Monti: “Bella Italia, amate sponde/ pur vi torno a riveder./ Trema in petto e si confonde/ l'alma oppressa dal piacer”. Riscopriamo la Grande Italia nell'ottica della Grande Europa.

Ulteriori informazioni  
LA REPUBBLICA ROMANA E IL CARNARO. COSTITUZIONI BELLE E IMPOSSIBILI.

LA REPUBBLICA ROMANA E IL CARNARO. COSTITUZIONI BELLE E IMPOSSIBILI.

Il Prof. Aldo Mola ripercorre la storia di due grandi Costituzioni che, come recita il titolo di questo editoriale del Giornale del Piemonte, furono tanto belle quanto impossibili. Eppure, in una società povera di idee come l'attuale, le intuizioni in esse contenute andrebbero riscoperte come linfa capace di rivitalizzare la nostra poco onorevole classe politica.

Ulteriori informazioni