AL SERVIZIO DELLA PATRIA


L'editoriale di luglio-agosto MMXXI.


Lasciamo alle spalle un mese ricco di iniziative: si è concluso, infatti, il ciclo di eventi danteschi on line “Cielo e Terra”, il nostro tributo al Sommo Poeta che, grazie a relatori eccezionali, ha riscontrato un notevole successo. Abbiamo, altresì, organizzato una tavola rotonda dedicata al quarto Re d’Italia Umberto II che, tra i vari partecipanti, ha visto la presenza anche del Presidente delle Guardie d’Onore Ugo d’Atri. Inoltre, abbiamo pubblicato su questa rivista, un focus di approfondimento dedicato ad un tema molto spinoso e controverso ma che risulta di vitale importanza per la nostra civiltà: quello della Razza, intesa come amore per la propria stirpe, per il proprio sangue, per la propria terra; un amore cristianamente depurato da tutte le incrostazioni razziste, contro un antirazzismo ideologico nocivo.

Tuttavia, il mese di giugno è iniziato male: solo poche ore prima che questa “malnata” repubblica italiana si preparasse, ormai senza alcuno slancio ideale, ad autocelebrarsi stancamente, moriva S.A.R. Amedeo di Savoia – Aosta. Il Duca, che degnamente ha rappresentato in Italia il Re durante il suo esilio portoghese (ed ha continuato a farlo altrettanto degnamente anche dopo la morte di Umberto II), ha incarnato in maniera elegante e colta, un mondo di valori che i monarchici debbono rivendicare quotidianamente dinanzi ad una repubblica ormai stanca ed agonizzante. Ci sia concesso anche rammentare con un pizzico di sano orgoglio, che una delle ultime apparizioni pubbliche del Duca è stata proprio quella del dicembre 2020 in occasione dell’evento on line che organizzammo assieme all’amico Fabio Torriero: un incontro importante, dedicato al regime COVID, nel quale Sua Altezza intervenne con sincera partecipazione e ci salutò invitandoci a continuare in futuro con simili iniziative.

Lo diciamo da sempre: o lottiamo per una Monarchia quale Idea forte e Visione spirituale della vita, proponendo un’ alternativa valida al mondo di oggi, oppure siamo destinati a diventare patetiche caricature di noi stessi, sognatori di formalismi principeschi senza alcuna reale sostanza. Se non si riparte da precisi valori morali e culturali, si rischia (e purtroppo è davvero accaduto) di intervenire goffamente in dibattiti attuali come quello sul ddl Zan, senza aver compreso minimamente la portata distruttrice e liberticida delle proposte di legge che provengono dal mondo progressista.

Oggi, rivolgiamo il nostro saluto, carico di speranza, a S.A.R. Aimone di Savoia-Aosta, dalle cui parole pensiamo si possa ripartire per la costruzione di un progetto politico-culturale valido: “Per me Monarchia oggi significa mettersi al servizio degli altri. Lavoriamo, non vogliamo finire sui giornali solo per il nome che portiamo, ma per qualcosa che abbiamo realizzato”.

Ecco, questo significa partire con il piede giusto: aristocrazia del merito e del servizio, battaglia coraggiosa in nome di valori alti, lavoro silenzioso e tenace lontano tanto dal frastuono assordante del gossip quanto dai riflettori abbaglianti della televisione.

Ci aspetta un compito difficile e, in virtù della nostra storia, non possiamo tirarci indietro. Vogliamo continuare a lavorare, offrendo il nostro piccolo contributo, con idee, iniziative, articoli, insomma con tutte le armi culturali e sociali di cui disponiamo. Vogliamo rivendicare le glorie del passato per preparare quelle del futuro: per questo, non ci stancheremo mai di ricordare e di celebrare ma, al tempo stesso, resteremo sempre aggiornati e desiderosi di incidere sulla vita sociale della nostra amata Italia. Tutto deve essere fatto con ardore patriottico, audace ma sobrio, fondato sulla rettitudine morale e di pensiero.

Concediamoci, allora, la pausa estiva per ricaricarci e per ripartire a settembre con più energie spirituali.
E voi, cari lettori, continuate a seguirci ed a leggerci; tesserate il vostro patriottismo aderendo al nostro Circolo. Solo unendo le forze riusciremo a raggiungere grandi obiettivi, al servizio della Patria.

Pesaro, I luglio 2021


Giovanni FLAMMA


Immagine del titolo: A. Simeone, "Patria", da http://panizzi.comune.re.it/Sezione.jsp?titolo=La+Patria&idSezione=143