VISITA DEI REALI DEL BELGIO IN LUSSEMBURGO


DI ANDREA CARNINO

Martedì 15 ottobre 2019 a bordo di un treno speciale, il Re e la Regina dei Belgi, accompagnati da 205 persone tra Ministri, imprenditori, Rettori di Università e giornalisti sono partiti dalla stazione di Bruxelles per iniziare una visita ufficiale nel vicino Granducato di Lussemburgo.

Giunti nella capitale del piccolo Stato, i Sovrani sono stati accolti da Sua Altezza Reale il Granduca Enrico mentre la Granduchessa, che è appena stata operata al menisco, ha atteso gli illustri ospiti a Palazzo.

I Reali del Belgio in partenza

Arrivo alla stazione di Lussemburgo

La delegazione si è poi diretta verso la piazza davanti alla Reggia, dove sono stati eseguiti gli Inni Nazionali dei due Paesi, i Monarchi hanno passato in rassegna un reggimento e in onore della Coppia Reale belga sono stati sparati 21 colpi di cannone.

All’interno del Palazzo Granducale Filippo e Matilde si sono intrattenuti con il Granduca ed hanno reso visita alla Granduchessa, ancora convalescente.

Sedute da sinistra la Granduchessa del Lussemburgo e la Regina del Belgio

In piedi da sinistra: il Granduca del Lussemburgo e il Re del Belgio

Dopo questo ritrovo famigliare (Filippo ed Enrico sono cugini di primo grado) i Reali del Belgio, guidati dal Sovrano del Lussemburgo e dal Presidente dell’Ufficio del Turismo, hanno percorso il Chemin de la Cornichepasseggiata che costeggia gli antichi bastioni lungo l'Alzette e termina di fronte all'immensa porta di Grund, definito dallo scrittore Batty Weber come "il più bel balcone d'Europa”.

La giornata è proseguita al Municipio della città dove i Reali hanno presenziato ad una seduta accademica e si è conclusa con una cena di gala nel Palazzo Granducale.

La Dinastia lussemburghese è stata rappresentata dal Granduca Enrico accompagnato dalla moglie Maria Teresa e il Granduca Ereditario Guglielmo con la moglie Stefania, nata Contessa di Lannoy.

Per l’occasione il Granduca Enrico portava le insegne dell’Ordine di Leopoldo, il più elevato della Monarchia belga, il figlio e la nuora quelle dell’ Ordine della Corona belga, mentre il Re e la Regina dei Belgi quelle dell’ Ordine del Leone d'oro di Nassau.

La Regina Matilde aveva fra i capelli il Diadema “delle Province”, dono del Governo belga alla Principessa Astrid di Svezia in occasione delle Sue nozze nel 1926 con il futuro Re Leopoldo III. Questo diadema, è sormontato da undici grossi diamanti – per un totale di 100 carati – che rappresentano le nove province del Belgio, più il Congo e la Casa reale. La Granduchessa Maria Teresa portava invece il diadema di diamanti offerto nel 1953 dallo Stato belga alla Principessa Giuseppina Carlotta, sorella di Re Baldovino e di Alberto II in occasione delle Sue nozze con l’allora Granduca Ereditario Giovanni di Lussemburgo.

Sedute da sinistra: la Granduchessa del Lussemburgo, la Regina del Belgio e la Granduchessa Ereditaria del Lussemburgo, nata Contessa di Lannoy

La Granduchessa Ereditaria del Lussemburgo, nata Contessa di Lannoy

La Regina del Belgio

Il discorso del Re del Belgio

Il discorso del Granduca del Lussemburgo


Copyright photos: PPE AGENCY; http://www.monarchie.lu/fr/index.html