NICOLA II DEL MONTENEGRO E BORWIN DEL MECLEMBURGO ALLA PRESENTAZIONE DELLE MEMORIE DELLA PRINCIPESSA JUTTA


DI ANDREA CARNINO

Oggi, venerdì 27 settembre 2019 Le Loro Altezze il Duca e la Duchessa del Meclemburgo-Strelitz, al Museo Nazionale del Montenegro a Cettigne, hanno assistito alla presentazione delle memorie della Principessa Jutta, nata Duchessa del Meclemburgo-Strelitz e all’inaugurazione di una mostra a Lei dedicata allestita al Bilijarda, ex-residenza Reale ora sede del Museo Museo Pietro II Petrovic-Njegoš.

Agli eventi ha presenziato anche S.A.R. il Principe Nicola II del Montenegro, a testimonianza del forte legame che ancora oggi unisce le due Dinastie.

Secondogenita del Granduca Adolfo Federico V e di Elisabetta di Anhalt, Jutta sposò il 27 luglio 1899 il Principe Ereditario Danilo del Montenegro.

Dopo le nozze e la conversione alla fede ortodossa assunse il nome di Militza.

Nonostante il Suo Regno di adozione vinse la Prima Guerra Mondiale, venne annesso al nascente Regno dei Serbi, Croati e Sloveni, diventato in seguito la Jugoslavia, e la Famiglia Reale venne esiliata.

Il primo marzo 1921 Nicola I morì e il figlio Danilo gli succedette come Re titolare per una sola settimana, prima di abdicare in favore del nipote Michele.

Lasciato il Montenegro lei e il marito si trasferirono in Francia, dove Danilo si spense nel 1939; rimasta vedova raggiunse la cognata Elena in Italia e morì il 17 febbraio 1946, pochi mesi prima dalla fine della Monarchia Sabauda.

Il Duca del Meclemburgo davanti ad un ritratto della Principessa Jutta

Da sinistra: la Duchessa del Meclemburgo, il Principe Nicola II del Montenegro e il Duca del Meclemburgo


Copyright photos: pagina Facebook della Famiglia Granducale del Meclemburgo; Wikipedia