MESSAGGIO DI S.A.R. IL PRINCIPE AMEDEO DI SAVOIA


Signor Sindaco, Autorità, gentili Signore e Signori,
parlare di Mafalda di Savoia è molto difficile, anche perché ci riporta inevitabilmente alla sua crudele scomparsa.

Ricordiamo una Principessa invisa alla gerarchia nazista, Goebbels la definiì “un animale intrigrante” mentre nella realtà Mafalda era una dolce signora amante della sua famiglia, dei suoi figli ai quali dedicava tutto il tempo possibile.

Principessa schiva, lontana dalle feste di corte, condivideva con il Padre questo senso di appartenenza alla Dinastia senza ostentazioni.

Oggi Pamparato ha deciso di dedicargli un momento di riflessione e di ricordo con una tavola rotonda che vede illustri relatori presenti.

Sono certo che l’evento avrà il meritato successo e ringrazio tutti per questo momento di ponderatezza formulando il mio beneaugurante, memore saluto

Da Pantelleria, 28 agosto 2018

Amedeo di Savoia