LE RECENTI ATTIVITA' DI NICOLA E ALINA DI ROMANIA


DI ANDREA CARNINO

Nonostante la Sua esclusione dalla linea di successione al Trono rumeno nel 2015, atto tutt’oggi immotivato, Nicola continua ad attivarsi molto per il Paese.

Insieme alla moglie Alina ha partecipato all’inaugurazione dei primi 400 km della Via Transilvanica, progetto di cui è ambasciatore e che si propone di promuovere l’interno della Romania affascinante e ricco di tradizioni.

La cerimonia è avvenuta a Drobeta-Turnu, sulla riva del Danubio, dove 153 anni fa Re Carlo I ha messo piede per la prima volta nel Paese.

Nicola, insieme alla consorte ha presentato il progetto all’Ambasciatore del Regno Unito insieme ad un’altra grande iniziativa: il Festival del Libro della Transilvania, l’evento che celebra la diversità culturale della Romania.

Insieme alla moglie è ambasciatore dell’International Wine Festival of Romania, evento che pubblicizza e contribuisce a diffondere i vini del Paese e si sta impegnando a promuovere produttori locali di qualità: per l’occasione un calzolaio artigianale ha creato per lui un paio di mocassini marroni che sulla suola hanno scritto: Nicola di Romania.

Point de Vue ha dedicato a lui e ad Alina un articolo che parla delle Loro vacanze a Brasov, splendida città della Transilvania, che è diventata la loro meta quando decidono di scappare dal caos di Bucarest.


Copyright photos: pagina Facebook di Nicola di Romania