LA VISITA DEI REALI DI ROMANIA NEI PAESI BASSI


DI ANDREA CARNINO 

Con l’obiettivo di rafforzare la posizione della Romania all’interno dell’Unione Europea, Sua Maestà Margherita accompagnata dal consorte Radu ha iniziato martedì 8 ottobre 2019 una visita nei Paesi Bassi a carattere economico.

Accolti all’aeroporto di Amsterdam dell’Ambasciatore della Romania all’Aia, la Coppia Reale ha avuto i primi impegni il giorno successivo; il 9 ottobre Margherita e Radu, accompagnati dall’Ambasciatore rumeno si sono recati alla sede della Croce Rossa Olandese, dove sono stati ricevuti dal Segretario Generale. Durante l’incontro si è discusso di una futura collaborazione tra le istituzioni dei due Paesi.

L'arrivo ad Amsterdam di Margherita di Romania

Margherita alla sede della Croce Rossa olandese

La giornata è proseguita all’Istituto olandese di relazioni internazionali, dove nel 2002 Re Michele aveva pronunciato un discorso a favore dell'integrazione della Romania nella Nato.

La Coppia Reale, sempre accompagnata dall’Ambasciatore, è stata ricevuta dal Direttore Generale. Margherita ha pronunciato davanti ad una gremita assemblea un discorso sul contributo della Romania all’Unione Europea.

Tra i presenti: due ex Ministri degli Esteri olandesi, politici, rappresentanti di spicco della società civile, giornalisti e rappresentanti della comunità rumena.

E’ seguito un ricevimento in onore dei Reali. 

All'Istituto olandese di relazioni internazionali


Il secondo giorno Margherita e Radu, accompagnati dall’Ambasciatore si sono recati alla Corte Internazionale di Giustizia dell’Aia, dove sono stati ricevuti da Sua Eccellenza Peter Tomka, Presidente dell’Istituzione dal 2012 al 2015. Dopo un incontro con gli alti rappresentanti della Corte, la Coppia Reale, accompagnata dal Primo Segretario della Corte, ha visitato il Palazzo della Pace, sede dell’Ente e il suo giardino: qui Margherita si è seduta sulla panchina dedicata a Nicolae Titulescu, diplomatico e politico romeno, Presidente dell'Assemblea generale della Società delle Nazioni per due mandati, nel 1930 e nel 1931. 

Alla Corte di Giustizia


Nel pomeriggio la Coppia si è recata all’Accademia di Difesa Olandese, istituzione educativa che fornisce addestramento militare ai soldati dal 1828; qui è stata ricevuta dal Vice Comandante e dal Comandante del Dipartimento dell’Istruzione, che hanno presentato ai Reali le attività dell’Accademia.

All'Accademia di Difesa


Venerdì 11 ottobre Margherita e Radu sono stati ricevuti al Palazzo Reale Huis ten Bosch dell’Aia da Re Guglielmo Alessandro e dalla Regina Maxima.

La visita nei Paesi Bassi si è conclusa in serata con un ricevimento in Loro onore organizzato dall’Ambasciata rumena alla presenza d personalità dell'ambiente economico olandese e della società civile, rappresentanti della comunità rumena e dei membri della missione diplomatica della Romania nei Paesi Bassi che hanno accompagnato la Coppia Reale.

Mentre la Romania è nuovamente sprofondata in una crisi di Governo (il Primo Ministro Viorica Dancila, è stato sfiduciato in Parlamento) ad un mese dalle elezioni presidenziali che dovrebbero vedere la riconferma di Klaus Iohannis, amico della Corona, la Casa Reale rappresenta più che mai l’ultimo baluardo di stabilità e continuità in un Paese che dalla caduta del comunismo non riesce a stabilizzarsi in modo definitivo.

Margherita effettuerà una visita ufficiale in Germania a novembre e una nel Regno Unito a dicembre, mentre il marito Radu entro fine anno si recherà in Georgia e in Israele.


Copyright photos: blog del Principe Radu - AGERPRES Silviu Matei