GLI IMPEGNI DELLA PRIMA SETTIMANA DI OTTOBRE PER I REALI DI ROMANIA


DI ANDREA CARNINO

Martedì primo ottobre Margherita e Radu di Romania hanno ricevuto a Palazzo Elisabetta Jonathan F. Porter, nipote dello scrittore Ivor Porter e l’Ambasciatore del Kuwait a Bucarest.

Margherita di Romania con l'Ambasciatore del Kuwait

Il giorno seguente Radu ha ricevuto Varujan Pambuccian, membro del Parlamento Rumeno e il Direttore generale presso il Ministero degli Affari Esteri.

Il 3 ottobre è stata la volta dell’Ambasciatore della Spagna e venerdì 4 di una delegazione di Pro TV, televisione privata romena facente parte del gruppo Media Pro

.I Reali di Romania con l'Ambasciatore di Spagna

Il 4 ottobre Radu ha inoltre ricevuto l’Ambasciatore dei Paesi Bassi, in vista dell’imminente visita della Coppia Reale nel Regno e partecipato all'apertura della Conferenza sulla sicurezza di Bucarest, organizzata dalla Scuola Nazionale di Studi Politici e Amministrativi. Questo evento riunisce ogni anno 50 personalità internazionali che tengono discorsi sulla sicurezza internazionale, sulla difesa del confine euro-atlantico e sulle decisioni della NATO in merito alla sicurezza dei Paesi dell’Alleanza.

Radu di Romania con l'Ambasciatore dei Paesi Bassi

Il Principe alla conferenza sulla sicurezza

Nella settimana la Principessa Maria, con i rappresentanti dell'Organizzazione umanitaria Concordia, ha visitato l'organizzazione non governativa Sterntalerhof a Loipersdorf-Kitzladen in Austria e sabato 5 ottobre, accompagnata dall’Ambasciatore del Regno Unito, ha preso parte al galà della Fondazione Bambini in Difficoltà, che si è tenuto al Capital Plaza Hotel di Bucarest. Questa fondazione, nata nel 1990, è la filiale di quella che opera nel Regno Unito e gode dell’Alto Patronato della Principessa.

Maria di Romania in Austria

Maria di Romania al galà della Fondazione Bambini in Difficoltà


Copyright photos: Blog del Principe Radu, foto di Daniel Angelescu

https://www.romaniaregala.ro/jurnal/saptamana-la-palatul-elisabeta-30-septembrie-6-octombrie-2019/