LA GRANDEZZA DI RE UMBERTO I

LA GRANDEZZA DI RE UMBERTO I

Nel 1884 il Re Umberto I, invitato a Pordenone per assistere alle celebrazioni in suo onore, preferì andare a Napoli dove imperversava il colera. E disse "a Pordenone si fa festa, a Napoli si muore: vado a Napoli", dove fu accolto da una folla commossa. "Abbiamo un re che viene a morire con noi", riferiscono le cronache mentre visitava i quartieri colpiti dal contagio, dando la mano a tutti e rifiutandosi di partire anzitempo. In occasione della sua visita avvenne uno storico incontro con l'allora cardinale di Napoli Guglielmo Sanfelice, ritenuto tale in quanto fu considerato il primo riavvicinamento tra lo stato italiano e la Chiesa dopo la presa di Roma.

Ulteriori informazioni
27 GENNAIO 1924

27 GENNAIO 1924

Fiume è italiana!

IL DIARIO INEDITO DI FEDERZONI

IL DIARIO INEDITO DI FEDERZONI

I "conti con il Fascismo" di un Liberale Conservatore. A cura del Prof. Aldo A. Mola.

Ulteriori informazioni
FEDERZONI, UOMO DEL RE? ESCE IL SUO DIARIO INEDITO (1943-1944)

FEDERZONI, UOMO DEL RE? ESCE IL SUO DIARIO INEDITO (1943-1944)

Dall’Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria di domenica scorsa, 10 marzo, a firma del prof. Aldo A. Mola, nel quale viene rievocata la figura di Luigi Federzoni (1878 – 1967)

Ulteriori informazioni
IL VARO DELLA "AMERIGO VESPUCCI"

IL VARO DELLA "AMERIGO VESPUCCI"

Il 22 febbraio 1931, a Castellammare di Stabia, veniva varata la nave "Amerigo Vespucci".

Ulteriori informazioni
GENERALE DI BRIGATA AEREA GIUSEPPE BAUDOIN

GENERALE DI BRIGATA AEREA GIUSEPPE BAUDOIN

Il Generale Giuseppe Baudoin nel ricordo di Giovanni Ruzzier, con ricca documentazione.

Ulteriori informazioni
LE IDI DI MARZO

LE IDI DI MARZO

Giovanni Ruzzier ci invita a non dimenticare le "Idi di marzo".

Ulteriori informazioni
IL CL ANNIVERSARIO DELL’UNITA’ D’ITALIA (1861-2011)

IL CL ANNIVERSARIO DELL’UNITA’ D’ITALIA (1861-2011)

Per gentile concessione dell'Autore, pubblichiamo la Lettura tenuta da Gianluigi Chiaserotti presso il Liceo delle Scienze Umane di Roma, in occasione del 150° anniversario dell'Unità d'Italia.

Ulteriori informazioni
NEL 200° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DEL RE VITTORIO EMANEUELE II

NEL 200° ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DEL RE VITTORIO EMANEUELE II

Il Cavaliere della Corona d'Italia Giovanni Ruzzier, nel 200° anniversario della nascita del Re Vittorio Emanuele II, ricorda una bellissima e preziosa lettera che fu indirizzata al Padre della Patria

Ulteriori informazioni
1820-2020: IL BICENTENARIO DEL RE VITTORIO EMANUELE II DI SAVOIA

1820-2020: IL BICENTENARIO DEL RE VITTORIO EMANUELE II DI SAVOIA

Il Dott. Gianluigi Chiaserotti ricorda la figura del Padre della Patria nel CC anniversario della sua nascita.

Ulteriori informazioni
VITTORIO EMANUELE II, RE SOLDATO

VITTORIO EMANUELE II, RE SOLDATO

Vittorio Emanuele II, il Re Soldato, nelle parole del Prof. Aldo Mola

Ulteriori informazioni
IL RICORDO DI GASPARE CARPEGNA

IL RICORDO DI GASPARE CARPEGNA

Il ricordo di Gaspare Carpegna nel consueto appuntamento con Gianluca Riguzzi.

Ulteriori informazioni
IL NATALE DI ROMA

IL NATALE DI ROMA

Brevi ma importanti cenni storici in merito alla nascita dell'Vrbe.

Ulteriori informazioni
IL 2773° ANNIVERSARIO DI ROMA

IL 2773° ANNIVERSARIO DI ROMA

Roma, giusta Capitale d’Italia, di cui quest’anno cadono i 150 anni della sua proclamazione, viene celebrata dalle parole di Gianluigi Chiaserotti.

Ulteriori informazioni
EUGENIO DI SAVOIA (1663-1736)

EUGENIO DI SAVOIA (1663-1736)

Moriva a Vienna, il 21 aprile 1736, Eugenio di Savoia (nato a Parigi il 18 ottobre 1663), Principe di Carignano, Feldmaresciallo del Sacro Romano Impero, Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro. Incarnò la vera Europa dei Popoli.

Ulteriori informazioni
ALIDA VALLI: DI CLASSE E FAVOLOSA

ALIDA VALLI: DI CLASSE E FAVOLOSA

"Una donna dovrebbe essere due cose: di classe e favolosa" (Coco Chanel). Ricordo di Alida Valli (Pola, 31 maggio 1921 – Roma, 22 aprile 2006), bellezza femminile malinconica e sofisticata, al tempo stesso dolcissima. Di classe e favolosa.

Ulteriori informazioni
IL RIMPIANTO DELLA REGINA, PARTIGIANA MANCATA

IL RIMPIANTO DELLA REGINA, PARTIGIANA MANCATA

Pubblichiamo un interessante articolo tratto da "Famiglia Cristiana" del 19 Aprile 2020. Questo pezzo di Luciano Regolo ha anche il pregio di focalizzare l'attenzione su un aspetto fondamentale ma poco considerato della Resistenza: il fondamentale contributo dei partigiani "azzurri", anticomunisti e fedeli al Re.

Ulteriori informazioni
LA RESISTENZA PARTIGIANA SOTTO ACCUSA DALL’AIA PER GENOCIDIO

LA RESISTENZA PARTIGIANA SOTTO ACCUSA DALL’AIA PER GENOCIDIO

La Corte internazionale dell’Aia accoglie il ricorso del figlio di un milite della Repubblica sociale assassinato senza processo dai partigiani comunisti. Chiede giustizia per altri 400 caduti.

Ulteriori informazioni
25 APRILE

25 APRILE

Alcune importanti riflessioni sul 25 aprile, a cura di Giovanni Ruzzier.

Ulteriori informazioni
RICORDO DI RICCARDO GIGANTE

RICORDO DI RICCARDO GIGANTE

Per non dimenticare. Dal 15 febbraio 2020 i resti di Riccardo Gigante riposano nell’ Arca a lui destinata da d’Annunzio al Vittoriale degli Italiani. Dopo 75 anni dall’efferata uccisione quei resti sono stati recuperati dalla fossa di Castua grazie alla ricerche di Amleto Ballarini ed hanno trovato dignitosa e cristiana sepoltura.

Ulteriori informazioni
LA SCOPERTA DELLA FOSSA DI CASTUA

LA SCOPERTA DELLA FOSSA DI CASTUA

A integrazione di un articolo su Riccardo Gigante di Carlo Cesare Montani. Le spoglie del Senatore e Sindaco patriota di Fiume Italiana riposano nell’Arca del Vittoriale: a tre quarti di secolo dal martirio si è compiuta la volontà di Gabriele d’Annunzio.

Ulteriori informazioni
UMBERTO II, QUARTO RE D'ITALIA

UMBERTO II, QUARTO RE D'ITALIA

Il 9 maggio 1946, Umberto diventava non "re di maggio" ma Re d'Italia. Nonostante la pavida politica dell'epoca non volesse ammetterlo, Egli ascese al Trono, per grazia di Dio e per volontà della Nazione. Alessio Benassi ricostruisce minuziosamente tutti gli eventi del momento, invitando il lettore a rivivere gli stessi stati d'animo di quella Italia, ferita dalla guerra ma carica di speranza per il futuro.

Ulteriori informazioni
NEL CENTESIMO ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI NORMA COSSETTO

NEL CENTESIMO ANNIVERSARIO DELLA NASCITA DI NORMA COSSETTO

Norma Cossetto (Visinada, 17 maggio 1920 – Antignana, 4 o 5 ottobre 1943), fu una studentessa italiana, istriana di un villaggio nel comune di Visignano, uccisa da partigiani jugoslavi comunisti nel 1943 nei pressi della foiba di Villa Surani.

Ulteriori informazioni
RICORDO DI GIORGIO ALMIRANTE

RICORDO DI GIORGIO ALMIRANTE

Ricordo di Giorgio Almirante (Salsomaggiore Terme, 27 giugno 1914 – Roma, 22 maggio 1988), nell'anniversario della sua morte.

Ulteriori informazioni
L'ESERCITO MARCIAVA PER RAGGIUNGER LA FRONTIERA...

L'ESERCITO MARCIAVA PER RAGGIUNGER LA FRONTIERA...

24 maggio 1915: l'Italia dichiara guerra all'Impero Austro-Ungarico. Inizia la nostra Grande Guerra. Ai primi fanti del Regio Esercito che varcarono il confine nella medesima data è dedicata la prima strofa de La canzone del Piave.

Ulteriori informazioni
SUL 2 GIUGNO VADO CONTRO CORRENTE E PARLO DEI MONARCHICI

SUL 2 GIUGNO VADO CONTRO CORRENTE E PARLO DEI MONARCHICI

Vinse la Repubblica e i Savoia furono esiliati. I tanti che li votarono non ebbero l’onore delle armi e per non essere dei paria si riciclarono. Pubblichiamo un articolo di Massimo Nardi che ogni monarchico degno di tale nome dovrebbe leggere.

Ulteriori informazioni
2 GIUGNO. RICORDO DI UN GALANTUOMO: UMBERTO II, ULTIMO RE D'ITALIA

2 GIUGNO. RICORDO DI UN GALANTUOMO: UMBERTO II, ULTIMO RE D'ITALIA

Riproponiamo oggi ai nostri lettori questo articolo, pubblicato su Riscossa Cristiana nel 2014. Cambiano le date e il nome dell’inquilino del Quirinale, non il resto. Non cambia soprattutto il dovere di rendere omaggio a un galantuomo.

Ulteriori informazioni
ALLA RICERCA DI UNA FESTA NAZIONALE. PER CHI SUONA IL “DUE GIUGNO”?

ALLA RICERCA DI UNA FESTA NAZIONALE. PER CHI SUONA IL “DUE GIUGNO”?

Ogni anno, ricorre la celebrazione del 2 giugno. Una "festa" controversa, poco nazionale e poco popolare. Vale la pena fermarsi a riflettere su che cosa possa rappresentare ancora oggi questa data.

Ulteriori informazioni
RITRATTO DI CASANOVA

RITRATTO DI CASANOVA

L'avventurosa e spericolata vita di Giacomo Casanova (Venezia, 2 aprile 1725 – Duchov, 4 giugno 1798) nel ricordo di Gianluca Riguzzi.

Ulteriori informazioni
LA BATTAGLIA DI MAGENTA

LA BATTAGLIA DI MAGENTA

Il ricordo della battaglia di Magenta, il primo grande trionfo della seconda guerra d'indipendenza, seguiranno i successi di San Martino e Solferino, che saranno le basi per l'annessione della Lombardia, il primo passo per l'unificazione della Patria. A cura di Alessio Benassi.

Ulteriori informazioni
UN PENSIERO SULLO STATUTO ALBERTINO

UN PENSIERO SULLO STATUTO ALBERTINO

Un pensiero sullo Statuto albertino: riflessione, analisi storica e spunti di approfondimento futuro. A cura di Gianluigi Chiaserotti.

Ulteriori informazioni
7 GIUGNO 1654: INCORONAZIONE DI LUIGI XIV

7 GIUGNO 1654: INCORONAZIONE DI LUIGI XIV

Il 7 giugno del 1654 viene incoronato il re di Francia Luigi XIV, che sarà conosciuto con il nome di “Re Sole“, appellativo che gli fu attribuito durante la Monarchia di luglio del 1830-1848, anche se il re aveva già adottato di fatto l’emblema solare nel 1653, quando danzò in prima persona, nelle vesti del Sole, nel Balletto Reale.

Ulteriori informazioni
ESILIO: 13 GIUGNO 1951/2020

ESILIO: 13 GIUGNO 1951/2020

Giovanni Ruzzier ci racconta il suo forte legame con la Patria, un legame che lo costrinse ad esiliare dall'amata Pirano e lo portò ad iscriversi all'Unione Monarchica Italiana di allora.

Ulteriori informazioni
L'ESILIO DI RE UMBERTO II

L'ESILIO DI RE UMBERTO II

Per non dimenticare. Il Cav. Ruzzier ci invia dei preziosi documenti relativi all'esilio di Re Umberto II, ultimo sovrano d'Italia.

Ulteriori informazioni
IL RE IN ESILIO

IL RE IN ESILIO

13 giugno 1946: il Re Umberto II lascia l'Italia e morirà dopo 37 anni in esilio, amando sempre la Patria lontana. Ricordi, affetti e riflessioni nelle parole di Alberto Urizio.

Ulteriori informazioni
LUCREZIA BORGIA

LUCREZIA BORGIA

Gianluca Riguzzi ripercorre le principali vicende che caratterizzarono la vita di Lucrezia Borgia (in valenciano: Lucrècia Borja; in spagnolo: Lucrecia de Borja; in latino: Lucretia Borgia; Subiaco, 18 aprile 1480 – Ferrara, 24 giugno 1519), restituendo alla nobildonna spagnola quella dignità che la storia e le maldicenze le negarono.

Ulteriori informazioni
LA BATTAGLIA DEL SOLSTIZIO

LA BATTAGLIA DEL SOLSTIZIO

La seconda battaglia del Piave, rinominata "battaglia del solstizio" da Gabriele d'Annunzio, fu combattuta dal 15 al 24 giugno del 1918. Il nostro Circolo desidera ricordare questa pagina di eroismo italiano con le parole di Alessio Benassi.

Ulteriori informazioni
L' IMPERATRICE TEODORA

L' IMPERATRICE TEODORA

Teodora (in greco: Θεοδώρα; Cipro, 497 – Costantinopoli, 28 giugno 548) è stata un'imperatrice bizantina. Fu Augusta dell'Impero romano d'Oriente. Dopo una iniziale vita avventurosa divenne moglie dell'imperatore d'Oriente Giustiniano I, assieme al quale regnò, in parte coadiuvandolo nella gestione del potere.

Ulteriori informazioni
COSTANTINO NIGRA

COSTANTINO NIGRA

Ritratto di Lorenzo Annibale Costantino Nigra (Villa Castelnuovo, 11 giugno 1828 – Rapallo, 1º luglio 1907).

Ulteriori informazioni
CROCIERA AEREA DEL DECENNALE

CROCIERA AEREA DEL DECENNALE

1° luglio 1933: prende il via la Crociera aerea del Decennale. Italo Balbo guiderà la formazione di idrovolanti Savoia Marchetti S.55X dall'Italia agli Stati Uniti d'America. L'aeronautica italiana diviene leggendaria in tutto il mondo.

Ulteriori informazioni
MARCONI BREVETTA LA SUA INVENZIONE

MARCONI BREVETTA LA SUA INVENZIONE

2 luglio 1897: Guglielmo Marconi ottiene a Londra il brevetto per la sua radio. L'invenzione si diffonderà in tutto il mondo e permetterà di veicolare le notizie in tempo reale.

Ulteriori informazioni
LA BATTAGLIA DEL MONTE SUELLO

LA BATTAGLIA DEL MONTE SUELLO

3 luglio 1866: nella battaglia del Monte Suello, le camicie rosse sconfiggono l'VIII Divisione austriaca comandata dal generale Von Kuhn. Durante i combattimenti rimane ferito lo stesso Giuseppe Garibaldi che, per spronare i suoi uomini in difficoltà, si era spinto fino sotto le linee nemiche.

Ulteriori informazioni
LA STORIA DELL'ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI

LA STORIA DELL'ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI

L'Ordine dei Medici nacque con legge istitutiva n. 455 del 10 luglio 1910, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n. 168 del martedì 19 luglio 1910, dopo anni di travaglio parlamentare e di pressioni sociali.

Ulteriori informazioni
13 LUGLIO 1814: NASCE IL CORPO DEI CARABINIERI REALI

13 LUGLIO 1814: NASCE IL CORPO DEI CARABINIERI REALI

Vittorio Emanuele I, Re di Sardegna, il "Tenacissimo", istituiva il Corpo dei Carabinieri Reali.

Ulteriori informazioni
BALKAN: FAKE NEWS O MITO FONDANTE ?

BALKAN: FAKE NEWS O MITO FONDANTE ?

Per gentile concessione del Presidente della Lega Nazionale di Trieste Avv. Paolo Sardos Albertini, pubblichiamo l' "Editoriale" che appare sul periodico n.60 del giugno 2020 del Sodalizio.

Ulteriori informazioni
RICCARDO FILANGIERI DI CANDIDA GONZAGA

RICCARDO FILANGIERI DI CANDIDA GONZAGA

Il ricordo di Riccardo Filangieri di Candida Gonzaga (Napoli, 16 aprile 1882 – Napoli, 21 luglio 1959), archivista, storico e genealogista italiano, illustre funzionario e direttore dell'Archivio di Stato di Napoli.

Ulteriori informazioni
RICORDO DI FRANCESCO CRISPI

RICORDO DI FRANCESCO CRISPI

Francesco Crispi (Ribera, 4 ottobre 1818 – Napoli, 11 agosto 1901) è stato un patriota e politico italiano. Figura di spicco del Risorgimento, fu uno degli organizzatori della Rivoluzione siciliana del 1848 e fu l'ideatore e il massimo sostenitore della spedizione dei Mille, alla quale partecipò.

Ulteriori informazioni
JUNIO VALERIO BORGHESE

JUNIO VALERIO BORGHESE

Junio Valerio Scipione Ghezzo Marcantonio Maria dei principi Borghese, noto come Junio Valerio Borghese, il Principe nero" (Artena, 6 giugno 1906 – Cadice, 26 agosto 1974), militare e politico italiano.

Ulteriori informazioni
RE TEODORICO, "IL GRANDE"

RE TEODORICO, "IL GRANDE"

Ricordiamo l' anniversario del re Teodorico; nato nel 454 e scomparso il 30 agosto 526, storicamente importante per la storia di Roma e culturalmente anche per quella della capitale dell'Impero, Ravenna .

Ulteriori informazioni
EMANUELE FILIBERTO DI SAVOIA, “TESTA DI FERRO”

EMANUELE FILIBERTO DI SAVOIA, “TESTA DI FERRO”

Emanuele Filiberto di Savoia, detto Testa 'd Fer ("Testa di ferro") in piemontese (Chambéry, 8 luglio 1528 – Torino, 30 agosto 1580), è stato conte di Asti (dal 1538), duca di Savoia, principe di Piemonte e conte d'Aosta, Moriana e Nizza dal 1553 al 1580, nonché re titolare di Cipro e Gerusalemme. Era il figlio terzogenito maschio di Carlo II di Savoia (1486 – 1553) e di Beatrice del Portogallo (1504 – 1538).

Ulteriori informazioni
DOVERI DI UN CAPO DELLO STATO

DOVERI DI UN CAPO DELLO STATO

A dispetto della consueta ed ideologizzata interpretazione dei fatti, il "trasferimento del re" (passato ingiustamente alla Storia come "fuga del re") fu necessario per assicurare la continuità dello Stato, garantendo lo svolgimento delle normali funzioni istituzionali. Spesso, per un Capo di Stato, "i doveri per lo più sono amari, ma vanno assolti".

Ulteriori informazioni
L'IMPRESA DI FIUME

L'IMPRESA DI FIUME

Il ricordo dell'impresa di Fiume attraverso le vibrati ed accorate parole di Maurizio Ulisse Murelli.

Ulteriori informazioni
FIUME D'ITALIA 1919 – 2019

FIUME D'ITALIA 1919 – 2019

Centenario dell’Impresa dannunziana. Memoria Patriae prima vis

Ulteriori informazioni
ITALIA O MORTE

ITALIA O MORTE

Cento anni fa Gabriele d'Annunzio e i suoi Legionari entravano a Fiume.

Ulteriori informazioni
PORTA PIA: UNA BRECCIA NELL'UNITA' DEGLI ITALIANI

PORTA PIA: UNA BRECCIA NELL'UNITA' DEGLI ITALIANI

La presa di Roma, nota anche come breccia di Porta Pia, fu l'episodio del Risorgimento che sancì l'annessione di Roma al Regno d'Italia. Avvenuta il 20 settembre 1870, decretò la fine dello Stato Pontificio quale entità storico-politica e fu un momento di profonda rivoluzione nella gestione del potere temporale da parte dei papi. L'anno successivo la capitale d'Italia fu trasferita da Firenze a Roma (legge 3 febbraio 1871, n. 33). L'anniversario del 20 settembre è stato festività nazionale fino al 1930, quando fu abolito a seguito della firma dei Patti Lateranensi.

Ulteriori informazioni
20 SETTEMBRE 1941

20 SETTEMBRE 1941

La Xª Flottiglia MAS attacca Gibilterra! Quando un’unità d’assalto ha solo immensi fuoriclasse.

Ulteriori informazioni
IL TEMPIO A VENERE GENITRICE

IL TEMPIO A VENERE GENITRICE

Il 26 settembre del 46 a.C., Giulio Cesare inaugurava il tempio a Venere Genitrice nel fòro di Cesare, in seguito ad un voto fatto prima della battaglia di Farsalo.

Ulteriori informazioni
UN NOBEL ANTICOMUNISTA

UN NOBEL ANTICOMUNISTA

L'8 ottobre 1970, lo scrittore, drammaturgo e storico russo Alexander Solzenicyn, dissidente sovietico e fermo anticomunista, vince il premio Nobel per la Letteratura.

Ulteriori informazioni
IL DISASTRO DEL VAJONT

IL DISASTRO DEL VAJONT

Verificatosi la sera del 9 ottobre 1963, nel neo-bacino idroelettrico artificiale del torrente Vajont nell'omonima valle (al confine tra Friuli e Veneto), il disastro coinvolse prima Erto e Casso, paesi vicini alla riva del lago dopo la costruzione della diga, poi provocò l'inondazione e la distruzione degli abitati del fondovalle veneto, tra cui Longarone, e la morte di 1917 persone.

Ulteriori informazioni
UNA GRANDE CONQUISTA SCIENTIFICA ITALIANA

UNA GRANDE CONQUISTA SCIENTIFICA ITALIANA

12 ottobre 1931. Da Roma, attraverso i trasmettitori di Coltano, Guglielmo Marconi inviò il segnale radio che illuminò a Rio de Janeiro il Cristo Redentore, quale dimostrazione dell'affidabilità e dell'importanza delle comunicazioni radio intercontinentali.

Ulteriori informazioni
BATTAGLIA DI ZAMA

BATTAGLIA DI ZAMA

Nella battaglia di Zama, il 18 ottobre 202 a.C., Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana contro Cartagine.

Ulteriori informazioni
MARCO AURELIO DI SALUZZO (1866-1928): UN UOMO DI STATO DELL'ETA' GIOLITTIANA

MARCO AURELIO DI SALUZZO (1866-1928): UN UOMO DI STATO DELL'ETA' GIOLITTIANA

Il ritratto di Marc'Aurelio Emilio Maria Alessandro Leopoldo Di Saluzzo Di Paesana, Nobile dei Marchesi di Saluzzo, Signore di Castellar con Oncino, Ostana e Paesana, Barone di Fenis e La Riviera, Marchese, detto Marco (Torino, 9 aprile 1866 – Saluzzo, 19 ottobre 1928), senatore liberal-democratico che disse NO a Mussolini.

Ulteriori informazioni
24 OTTOBRE 1956

24 OTTOBRE 1956

L'Unione Sovietica invade l'Ungheria. Noi non dimentichiamo!

ENRICO MATTEI

ENRICO MATTEI

Il 27 ottobre 1962 precipita l'aereo di Enrico Mattei, presidente dell'ENI. La dinamica dell'incidente non è mai stata chiarita.

Ulteriori informazioni
L'AUDACIA ITALIANA ATTRACCA A TRIESTE

L'AUDACIA ITALIANA ATTRACCA A TRIESTE

Il 3 novembre 1918 il cacciatorpediniere AUDACE attracca sul Molo "San Carlo" (ribattezzato poi proprio "Molo Audace"), di fronte all'odierna Piazza Unità. Fu la prima nave italiana ad arrivare a Trieste.

Ulteriori informazioni
IL MILITE IGNOTO

IL MILITE IGNOTO

”Degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee più contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo senz’altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della Patria.”

Ulteriori informazioni
L'ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO

L'ORDINE DEI SANTI MAURIZIO E LAZZARO

Il 13 novembre 1572 nasce l'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro.

Ulteriori informazioni
RICORDO DEL GEN. CADORNA

RICORDO DEL GEN. CADORNA

Luigi Cadorna (Pallanza, 4 settembre 1850 – Bordighera, 21 dicembre 1928) è stato un generale e politico italiano. Discendente di un'illustre famiglia di militari, divenne Capo di Stato Maggiore Generale nel 1914 e diresse le operazioni del Regio Esercito nella prima guerra mondiale dall'entrata dell'Italia nel conflitto, maggio 1915, alla disfatta di Caporetto. Senatore dal 1913 al 1928, Cadorna non aderì al fascismo. Nel 1924 Benito Mussolini lo nominò a sorpresa Maresciallo d'Italia e fu completamente riabilitato a seguito delle pressioni esercitate dal Grande Mutilato di Guerra Carlo Delcroix, presidente dell'associazione dei reduci.

Ulteriori informazioni
RE VITTORIO EMANUELE III (1900-1946): MEZZO SECOLO DI STORIA D'ITALIA

RE VITTORIO EMANUELE III (1900-1946): MEZZO SECOLO DI STORIA D'ITALIA

Dall’Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria di domenica 6 ottobre 2019, a firma del prof. Aldo A. Mola, dedicato alla figura del Re Vittorio Emanuele III, un grande Sovrano che gli italiani debbono conoscere nella sua vera luce, dopo decenni di ingiuste ed ingiustificate denigrazioni da parte della maggioranza dei media.

Ulteriori informazioni
VITTORIO EMANUELE III: IL RE NELLA TEMPESTA (1938-1946)

VITTORIO EMANUELE III: IL RE NELLA TEMPESTA (1938-1946)

In questo ritratto esaustivo di Vittorio Emanuele III, il prof. Mola rende giustizia al III Re d'Italia, ancora oggi ingiustamente vituperato, ripercorrendo le tappe essenziali di uno dei più burrascosi momenti della Storia d'Italia.

Ulteriori informazioni