110 ANNI FA LE NOZZE IMPERIALI A MONCALIERI


Il 14 novembre 1910 la cittadina di Moncalieri, alle porte di Torino, è stata teatro di un matrimonio imperiale: Napoleone Vittorio Bonaparte (Napoleone V) qui ha sposato la principessa Clementina del Belgio. Lo sposo, nato a Parigi il 18 luglio 1862 era figlio di Napoleone Giuseppe Bonaparte detto “Plon Plon” e Maria Clotilde di Savoia, primogenita del “Padre della Patria”. Era nipote di Girolamo Bonaparte, fratello minore di Napoleone I. Alla morte del figlio di Napoleone III avvenuta nel 1879, assunse la guida della dinastia; tale compito sarebbe spettato a suo padre, ma questo non avvenne perché Giuseppe Bonaparte era detestato dal principe imperiale. La sposa, nata a Bruxelles il 30 luglio 1872 era la figlia cadetta di re Leopoldo II e Maria Enrichetta d’Asburgo-Lorena. I due principi si incontrano per la prima volta nel 1888 e si innamorarono, ma non poterono sposarsi, in quanti il sovrano belga, padre di Clementina, per non compromettere i rapporti con la Francia, divenuta repubblica, si oppose alle nozze. Napoleone e Clementina dovettero attendere la morte del padre di lei per potersi finalmente congiungere. Essendo in ancora in vigore la Legge d’Esilio in Francia, che colpiva il capo e l’erede degli Orleans e dei Bonaparte, fu scelto il Castello di Moncalieri, dove viveva la madre dello sposo, Maria Clotilde di Savoia, che la gente del posto per le sue opere benefiche chiamava la “santa”. La cerimonia civile si tenne al consolato francese, mentre quella religiosa nella cappella del castello e fu presieduta dal vescovo di Biella. I testimoni dello sposo furono suo fratello Napoleone Luigi e suo cugino il duca d’Aosta Emanuele Filiberto, mente quelli della sposa furono il principe Ernesto di Ligne e l’arciduca Federico d’Austria. La sorella minore dello sposo, Maria Letizia, aveva sposato il fratello di suo madre, Amedeo I di Spagna. Alle nozze presenziarono le due sorelle della sposa: la principessa Luisa Maria e la principessa Stefania, vedova dell’arciduca ereditario Rodolfo d’Asburgo e molti membri di Casa Savoia, tra i quali i cugini dello sposo. La coppia ebbe due figli: Maria Clotilde, nata nel 1912 e Luigi Girolamo, nato nel 1914, quando la madre aveva 42 anni, cosa non comune per l’epoca. Luigi Girolamo successe al padre nel 1926 ed è il nonno dell’attuale capo della dinastia: il principe Giovanni Cristoforo, che lo scorso anno ha sposato all’Hotel des Invalides la Contessa tedesca Olympia d’Arco Zinnenberg (https://www.circolodantealighieri.com/rubriche/le-nozze-di-napoleone-vii-con-una-discendente-degli-asburgo-e-dei-re-di-baviera)


DI ANDREA CARNINO

Fonte foto: Wikipedia