Il comunicato stampa relativo all'importante evento conviviale del 3 aprile 2022 che ha visto nascere la federazione di associazioni monarchiche "Corona d'Italia".


In data 3 aprile u.s., nel corso di un incontro conviviale tenutosi in Agugliano (AN), fra i rappresentati del “Club Reale Italiano”, dell’Associazione “Camicie Azzurre (Disobbedienti per vocazione)”, del Circolo Monarchico “Dante Alighieri – Patto per la Patria” e dell’Associazione Culturale “Movimento Monarchici”, è stato siglato un patto d’intesa e di collaborazione diretta per tutte le attività storico-culturali monarchiche sul territorio nazionale. 

Tale accordo si fonda sui princìpi contenuti nella carta valoriale “Orientamenti generali” - allegata al protocollo d’intesa stilato per l’occasione, visionata e sottoscritta da tutti i presenti - e costituisce la base per la costituenda federazione di associazioni monarchiche denominata “Corona d’Italia”.

Le quattro organizzazioni summenzionate sono le “Associazioni Fondatrici della Corona d’Italia” e sono rappresentate, rispettivamente, da: 

- Andrea Spettoli, Mariano Torre e Nicolas Rodolfo Kropacek per il Club Reale Italiano;

- Berardo Tassoni, Rossano Bucciarelli e Giuseppe Di Bonaventura per l’Associazione “Camicie Azzurre (Disobbedienti per vocazione)”;

- Giovanni Ruzzier, Giovanni Flamma e Alberto Urizio v. Koverech per il Circolo Monarchico “Dante Alighieri – Patto per la Patria”;

- Mauro Mazzoni, Graziella Belli e Giacomo Paganelli per l’Associazione “Movimento Monarchici”.

I rappresentati delle “Associazioni Fondatrici” sono membri del primo Direttivo che, all’unanimità, ha proclamato Portavoce il Cavaliere della Corona d’Italia e Senatore del Regno Giovanni Ruzzier, il quale resterà in carica fino all’autunno di questo anno, per coordinare le attività della federazione.

"Corona d'Italia" è una proposta rivolta a tutte le associazioni monarchiche italiane: ciascuna di esse, senza rinunciare alla propria identità statutaria, è chiamata a collaborare con le altre attraverso un patto (foedus) indissolubile in nome del comune ideale monarchico. In virtù del principio di pari dignità, ogni associazione federata potrà esprimere tre rappresentati che entreranno, di diritto, nel Consiglio Direttivo della Federazione.

Nel prossimo autunno, al fine di elaborare un completo e strutturato statuto federale, verrà organizzata una riunione plenaria con tutte le associazioni che, dopo aver sottoscritto gli “Orientamenti generali”, avranno aderito al patto “Corona d’Italia”.


Pesaro, 9 – IV – 2022



-----------------------------


Carta di valori

Orientamenti generali


Foedere Et Religione Tenemur


"Corona d'Italia" è una proposta di federazione rivolta a tutte le associazioni monarchiche italiane. Ciascuna di esse, senza rinunciare alla propria identità statutaria, è chiamata a collaborare con le altre attraverso un patto (foedus) indissolubile in nome del comune obiettivo.

I monarchici aderenti alla "Corona d'Italia", prima ed al di sopra di qualsiasi legittima opzione dinastica, condividono il Principio ideale della Monarchia costituzionale quale unica forma di Stato super partes e in grado di esprimere l’origine meta-politica dell’Autorità, garanzia suprema della Libertà.

“Corona d’Italia” auspica una vera pacificazione nazionale, basata non sull’imposizione di una memoria unica, bensì sul rispetto e la condivisione di memorie diverse, all’interno di una piattaforma di princìpi e valori. Questo patto antico e nuovo, fatto di pensiero e di azione, guarda al passato con fierezza ma senza nostalgie, superando divisioni e rancori.

La storia della “Corona d’Italia” trae linfa vitale dalle Case Reali e Imperiali-Reali  pre-unitarie (Savoia,  Borbone-Due Sicilie, Borbone-Parma, Casa Imperiale e Reale Asburgo-Este e Asburgo-Lorena), i cui Stati vennero annessi con plebisciti confermativi nel Regno d'Italia per opera di Vittorio Emanuele II di Savoia, Padre della Patria, che ha promosso la crescita culturale ed economico-sociale degli italiani, fortificandone  le  solide virtù militari e civili, realizzando la “Vision dell’Alighieri” e coronando il Risorgimento d’Italia.

“Corona d’Italia” è la fucina politico-culturale all’interno della quale, come focolare a carbone di un fabbro ferraio, sarà forgiata una nuova Aristocrazia del pensiero, del merito e del servizio. Profondamente radicata nella sacra terra italiana, questa élite si presenterà come comunità più ristretta, più affinata ed  eroica, fondata su virtù cortesi quali onore e fedeltà, lealtà e dirittura, audacia e purezza, generosità e magnanimità, coraggio e talento.

“Corona d’Italia” è un cantiere di progetti finalizzati all'affermazione dell’Idea monarchica. Essa guarda con attenzione a tutte le entità associative, nazionali ed estere, desiderose di combattere per la salvaguardia e la ricostruzione della Civiltà d’Europa, fondata sulla Tradizione e sulla “Sacra Tetrade”: Dio, Patria, Famiglia, Persona.

“Corona d’Italia” non vuole re-staurare le monarchie del passato. Suo obiettivo precipuo è in-staurare la Monarchia di sempre.


------------------------------