PRIMO IMPEGNO DA SOLO PER CARLO COSTANTINO D'ASBURGO


L’Ungheria dopo la caduta del comunismo ha riabilitato la propria Famiglia Reale ed il 28 novembre 2016 nel parco cittadino vicino al Municipio di Budapest, è stata inaugurato un busto in bronzo dedicato all’Imperatore Carlo I d’Asburgo, che nel Paese regnava con il nome di Re Carlo IV.
Da allora, ogni anno, in occasione del compleanno del Sovrano, la Dinastia, accompagnata dai membri della Brigata di fanteria, lo ricorda con una cerimonia. 

Quest’anno gli Asburgo sono stati rappresentati dal giovane Arciduca Carlo Costatino, terzogenito ed unico figlio maschio dell’Arciduca Giorgio e della Duchessa Eilika di Oldemburgo. 

Per il ragazzo, che il prossimo 20 luglio diventerà maggiorenne, si è trattato del primo impegno ufficiale non accompagnato dai genitori. Suo padre da quest’anno ricopre la carica di Ambasciatore d’Ungheria a Parigi e trovandosi nella capitale francese, non ha potuto presenziare alla cerimonia.


Carlo Costantino nel suo discorso ha affermato che il suo bisnonno, come soldato, conosceva gli orrori della guerra e quando salì al trono nel 1916 fece di tutto per porre fine a questo spargimento di sangue.

Foto su questo link: https://honvedelem.hu/hirek/kiralyi-szuletesnap-a-varoshaza-parkban.html?fbclid=IwAR1iEqDvImft9b-kABVOccfGew64CjdM-beCW9JXGobh2R-tezTtdf4e5DI

Fonte foto: Frederic de Natal