NOZZE PRINCIPESCHE A PARIGI


Venerdì 5 marzo 2021 nel Municipio del X arrondissement di Parigi, il Principe Gioacchino Murat ha sposato civilmente Yasmine Briki.
Gioacchino, nato a Neuilly-sur-Seine il 3 maggio 1973, è figlio di Gioacchino Murat, attuale capo della dinastia e di Laurence Marie Gabrielle Mouton. Come da tradizione l’erede del casato, porta il titolo di Principe di Pontecorvo. Egli ha partecipato alla Guerra del Kosovo come ufficiale dell’Arma francese in un reggimento di paracadutisti e poi si è impegnato nella diffusione delle tecnologie francesi all’estero, principalmente in India. È molto coinvolto nella preservazione della memoria del Primo Impero ed a tal fine collabora con molte associazioni storiche.
La sposa, nata il 23 febbraio 1982, discende dalla Famiglia Reale del Principato Al Breik, uno Stato collocato nel sud-est dello Yemen ed esistito dal 1751 al 1866. I suoi antenati sono stati per molto tempo i custodi dell’antica città sacra di Shabwa. Nata e cresciuta in Algeria, è una grande appassionata di polo, lo sport praticato dal Maharaja di Jaipur ed è membro della Scuola di Polo di Parigi. Ha scritto inoltre una serie di libri per bambini a tema scientifico. Da sempre impegnata nel dialogo culturale tra oriente ed occidente, nel 2014 ha fondato United Hopes, un’associazione culturale che si occupa di diffondere la cultura attraverso la lettura, specialmente nelle categorie disagiate, come i bambini poveri.
Alla cerimonia hanno presenziato solo i famigliari più stretti e due grandi amici della coppia: il Principe Ereditario Giorgio di Russia e la sua futura moglie Rebecca Bettarini. La cerimonia religiosa si terrà quando sarà terminata l’emergenza sanitaria. 

IL CASATO MURAT

 Il Casato Murat ha come capostipite il celebre Gioacchino, maresciallo dell’Impero francese e Re di Napoli dal primo agosto 1808 al 22 maggio 1815. Ultimo degli undici figli di una coppia di locandieri, Gioacchino, filo-giacobino, fece una grande carriera militare e sposò Carolina Bonaparte, sorella minore di Napoleone. Il cognato nel 1808 lo nominò Re di Napoli, compito che svolse con grande dedizione, avviando importanti opere pubbliche ed introducendo il Codice Napoleonico, con il quale legalizzò il divorzio e l’adozione. Molto amato dalla popolazione, dopo la sconfitta di Napoleone a Waterloo dovette restituire il trono ai Borbone e dopo un tentativo di resistenza venne arrestato e fucilato il 13 ottobre 1815 a Pizzo Calabro.
Dall’unione tra Gioacchino e Carolina Bonaparte nacquero due figli e due figlie, tra i quali Napoleone Luciano Carlo, che ha ricevuto da Napoleone III il titolo di Principe ed è stato nominato senatore. È l’antenato degli attuali membri del casato, il cui capo porto il titolo di Principe Murat e l’erede quello di Principe di Pontecorvo. Tutti i membri maschi che in futuro dovranno guidare la dinastia, in onore del fondatore vengono battezzati con il nome Gioacchino.

Testo di Andrea Carnino

Fonte foto e più foto della cerimonia su questo sito: 

https://www.pointdevue.fr/mariages/joachim-murat-un-mariage-princier_4710.html