MESSAGGIO DI S.A.R. AMEDEO DI SAVOIA IN OCCASIONE DEL 25 APRILE - FESTA DELLA LIBERAZIONE


Nella annuale ricorrenza della  celebrazione , quest’anno fustigata causa il Covid19, desidero far pervenire a tutti i militari superstiti,  di ogni ordine e grado , che parteciparono a quella che  è stata definita “ guerra di liberazione”, combattendo con le forze regolari dei ricostituiti reparti del Regio Esercito, della Regia Marina e della Regia Aeronautica la mia personale vicinanza e riconoscenza per il loro impegno in favore della libertà e della democrazia. In questo anniversario non posso non ricordare ed additare alla coscienza nazionale i 600mila militari che preferirono il lager nazista piuttosto che abiurare il giuramento prestato al  Re ed alla Patria. A tutti vanno accomunati  i partigiani monarchici e non, tanti dei quali ci hanno lasciato, che contribuirono, con grande rischio personale e famigliare,  alla vittoria finale, meritando plauso e riconoscenza. 

Viva l’Italia!

Castiglion Fibocchi, 25 aprile 2021                                                                                           

AMEDEO DI SAVOIA