LUIGI DI BORBONE ALL'HOTEL DES INVALIDES


Nel fine settimana del 18 e del 19 settembre 2021 il Principe Luigi di Borbone (Luigi XX per i monarchici detti “legittimisti”), insieme alla moglie Maria Margherita si è recato a Parigi per presenziare alla Messa in occasione dei 351 anni dalla fondazione dell’Hotel des Invalides. 

La Coppia Principesca ha avuto il primo impegno ufficiale nella mattina di domenica 19 settembre, quando, nella Chiesa di San Rocco, ha presenziato ad una funzione religiosa in memoria del Barone Hervé Pinoteau.

Hervé, deceduto il 24 novembre 2020, è stato Vice Presidente dell’Accademia Internazionale di Araldica dal 1964 al 2007 e nel 1985 ha fondato la Società Francese di Vessillologia.

Successivamente Luigi e Margherita si sono recati alla sede parigina dell’Ordine di Malta, dove hanno assistito alla presentazione dell’edizione 2020 del libro “Etat Présent de la Maison de Bourbon”, scritto da Hervé Pinoteau. 

Erano presenti il Duca di Bauffremont, Presidente dell’Istituto Dinastia Borbone, il Conte di Beaumont-Beynac, Presidente della sezione francese dell’Ordine di Malta e diversi esponenti dei rami cadetti dei Borbone. 

Nel pomeriggio i Principi si sono recati all’Hotel des Invalides, dove insieme al Generale Christophe de Saint Chamas, Governatore dell’Istituzione, hanno presenziato alla Messa commemorativa dei 351 anni dalla fondazione ad opera di Luigi XIV di questo grande complesso, costruito con lo scopo di ospitare i soldati invalidi. 

COME DISCENDE LUIGI XX DAI RE DI FRANCIA 

Luigi, nato a Madrid il 25 aprile 1974, è figlio di Alfonso di Borbone (1936-1989) e di María del Carmen Martínez-Bordiú y Franco. Tramite suo padre è bisnipote di Re Alfonso XIII di Spagna: suo nonno era infatti il Principe Giacomo, secondogenito del Re e fratello maggiore del Conte di Barcellona, padre di Juan Carlos. Essendo sordomuto aveva rinunciato ai suoi diritti al trono spagnolo per sé ed i suoi discendenti il 23 giugno 1933. 

Tramite sua madre Luigi è bisnipote del dittatore Francisco Franco: sua nonna María del Carmen era infatti l’unica figlia del Caudillo. 

Le pretese di questo ramo al trono di Francia risalgono al 1883 con la morte del Conte di Chambord, ultimo discendente legittimo maschio di Re Luigi XV e quindi ultimo esponente del ramo principale dei Borbone. Esso non riconobbe ufficialmente come propri eredi gli Orleans, discendenti dal Principe Filippo, fratello minore del Re Sole. 

Se la maggioranza dei monarchici confluì sugli Orleans, una parte di essi, non disposti a sostenere il discendente di Philippe Égalité, che appoggiò la Rivoluzione Francese, iniziò a sostenere che la rinuncia nel 1713 al trono francese per sé e per i suoi discendenti di Filippo V di Spagna, nipote del Re Sole e primo Sovrano spagnolo della Dinastia dei Borbone non fosse valida e appoggiò così il suo erede maschio, Giovanni Carlo di Borbone-Spagna. 

Nel 1936, alla morte senza figli di Alfonso Carlo di Borbone-Spagna, secondogenito di Giovanni Carlo, le pretese francesi passano a Re Alfonso XIII, nonno di Juan Carlos (peccato che le Corone di Spagna e Francia non possano essere riunite).

Alla morte di Alfonso XIII i legittimisti riconobbero come Re titolare di Francia il sopraccitato Principe Giacomo ed i suoi discendenti. 

Dal 1989 il capo dei legittimisti è quindi Luigi di Borbone, detto “Luigi XX”.

Fonte foto Pagina facebook https://www.facebook.com/legitimite