LA FESTA DI HOLI NELLE CORTI INDIANE


Il 28 e il 29 marzo 2021 in India è stata celebrata la Festa di Holi, la festa della primavera e della vittoria del bene sul male. I festeggiamenti iniziano la veglia con l’accensione di un falò che prende il nome di Holika Dahan , mentre il giorno seguente è un carnevale di colori, giochi, danze, canti e le persone si colorano il viso di mille tinte sgargianti. Lo spettacolo più bello è nelle Corti del Rajasthan ed in particolare nella più illustre: quella del Maharaja di Jaipur. Nonostante il Covid, non si è voluto rinunciare alla tradizione. Nel cortile del Palazzo Reale, il giovane Sovrano Padmanabh Singh, nato nel 1998 e succeduto al nonno nel 2011, ha acceso il falò e partecipato ai rituali tradizionali della festa, davanti ad un gran numero di persone venute per vedere la Famiglia Reale, rappresentata anche dalla Maharani Padmini Devi, nonna materna del Maharaja e dalla figlia Diya Kumari, mamma di Padmanabh, accompagnata dagli altri due figli: la Principessa Gauravi e Lakshraj Singh, incoronato nel 2013 a soli nove anni Maharaja di Sirmaur. Tutti indossavano la maschera. I festeggiamenti sono stati grandiosi anche in un’altra città stoica del Rajasthan, la “Terra dei Re”: Udaipur. Qui, nel cortile del City Palace, il Principe Ereditario Lakshyaraj Singh ha presieduto le celebrazioni insieme agli altri componenti della sua famiglia. Anche qui moltissime persone si sono accalcate per vedere i Reali da vicino.

Testo di Andrea Carnino

Fonte foto: pagina Facebook della Casa Reale di Jaipur