IL PRINCIPE EREDITARIO DI RUSSIA ED IL PRINCIPE MURAT HANNO RESO OMAGGO AD UN GENERALE DI NAPOLEONE


Il 2021 è un anno Imperiale in tutti i sensi: oltre al fatto che il Principe Ereditario di Russia sposerà l’italiana Rebecca Bettarini, anche un’altra Famiglia Imperiale ricorda due importanti anniversari: i Bonaparte. Si ricordano infatti i 200 anni dalla morte di Napoleone I e il 4 aprile, Alix de Foresta, che è stata Imperatrice titolare di Francia per ben 70 anni, festeggerà 95 anni. Covid permettendo, sono previste grandi celebrazioni. Molti nostalgici dell’Impero ed appassionati di Napoleone parteciperanno all’annuale Messa all’Hotel des Invalides il 5 maggio e portafoglio permettendo, si aggiudicheranno importanti oggetti di antiquariato che saranno messi in vendita dalle case d’asta.
Romanov e Bonaparte, oltre alle guerre combattute, sono uniti da un sottile filo: quando Napoleone decise di creare una dinastia, si fecero avanti Austria con la Principessa Maria Luisa, figlia dell’Imperatore Francesco II e la Russia con la Principessa Ekaterina Pavlovna, figlia dello Zar Paolo I. Alla fine Napoleone sposò Maria Luisa, diventata inseguito l’indimenticata Duchessa di Parma e Piacenza. Venerdì 12 febbraio, presso l’Istituto di Archeologia dell'Accademia delle Scienze Russa sono stati presentati i resti del generale Charles-Étienne César Gudin de La Sablonnière, uno degli ufficiali più illustri dell’Arma Napoleonica, nonché grande amico dell’Imperatore, il quale ne compianse la morte tra le sue braccia. Il militare è deceduto a Smolensk il 22 agosto 1812 durante la Campagna di Russia. Il suo cuore riposa già al cimitero di Père-Lachaise ed il suo nome è inciso all’Arco di Trionfo a Parigi, ma la sua salma è rimasta fino ad oggi in Russia ed è stata riscoperta grazie allo storico Pierre Malinowski, presidente della Fondazione per lo sviluppo delle iniziative storiche russo-francesi nonché grande amico di Vladimir Putin. Grazie a dei test DNA fatti sui discendenti del generale, la sua salma sarà inumata il prossimo 5 maggio all’Hotel des Invalides e riposerà vicino a quella del suo grande amico Napoleone. La Famiglia Imperiale russa è stata rappresentata dal Principe Ereditario Giorgio, quella Bonaparte dal Principe Gioacchino Murat, figlio ed erede di Gioacchino Luigi Napoleone VIII Principe Murat, nonché discendente del celebre maresciallo dell’Impero e Re di Napoli, che sposò Carolina, sorella minore di Napoleone. Sabato 13 febbraio a Vjaz'ma, una cittadina della Russia occidentale, situata nell'oblast' di Smolensk, si è svolta la cerimonia funebre di 126 soldati russi e francesi morti durante la ritirata dell'esercito di Napoleone Bonaparte dalla Russia nel 1812. Ospiti d’onore sono stati il Principe Ereditario di Russia, Gioacchino Murat, Principe di Pontecorvo, il generale di brigata Ivan Martin, addetto militare francese alla difesa e Sua Altezza Serenissima il Principe Golenishchev-Kutuzov-Smolenskiy, discendente del Principe Golenishchev-Kutuzov Smolenskiy che assunse il comando principale nell'agosto 1812. Nei loro discorsi hanno fatto un appello alle generazioni per rispettare la storia e non dimenticare le lezioni del passato. Erano presenti un centinaio di persone, molte in costume d’epoca, le quali hanno sfidato un freddo popolare: la temperatura era infatti di -15°. La cerimonia è stata accompagnata da canti liturgici cattolici ed ortodossi. Hanno parlato di questo evento tutte le televisioni russe e telegiornale francese di TF1, il più seguito nel Paese. Successivamente Giorgio di Russia, Gioacchino Murat ed il generale di brigata Ivan Martin si sono recati a Borodino, dove hanno reso omaggio ai soldati caduti durante la Battaglia della Moscova e visitato il museo che ospita una collezione unica di armi, uniformi e oggetti per la casa trovati sui campi di battaglia del 1812.

Testo di Andrea Carnino

Foto sul seguente link: 

http://www.imperialhouse.ru/rus/allnews/news/2021/2021-02-14-uchastie-tsesarevicha-georgiya-mikhajlovicha-printsa-i-myurata-i-ofitsialnykh-lits-v-tseremonii-pogrebeniya-russkikh-i-frantsuzskikh-voinov-i-memorialnykh-meropriyatiyakh-organizovannykh-fondom-razvitiya-russko-frantsuzskikh-istoricheskikh-init.html