IL GIUBILEO D'ORO DELLA REGINA DI DANIMARCA

Il 14 gennaio non è una data che passa inosservata in Danimarca: ricorre infatti l’anniversario della morte quasi improvvisa di Re Federico IX e la salita al trono di sua figlia Margherita.

Il 31 dicembre del 1971 il Re ha pronunciato il suo ultimo discorso ai danesi e tre giorni dopo è stato ricoverato d’urgenza a causa di un ictus, malattia che lo ha portato alla morte il 14 gennaio, a soli 72 anni. 

Dopo che il Sovrano si è spento, le tre bandiere nazionali sono state tolte dal Palazzo Federico VIII di Amalienborg, dove esso viveva e sono state portate al vicino Palazzo Christian IX, dove viveva l’Erede al trono con la sua famiglia. 

La nuova Regina, una volta giunta nell’edificio, come vuole la tradizione, ha abbracciato queste bandiere. 

Oggi, 14 gennaio 2022, la Regina di Danimarca, appena si è alzata si è recata subito nella Sala delle Bandiere, dove 50 anni fa ha svolto il suo primo atto da Sovrana. 

Successivamente Margherita ha presieduto il Consiglio di Stato; durante la riunione la Sovrana ha voluto condividere con i membri del Governo alcuni ricordi del suo primo Consiglio di Stato, presieduto il 15 gennaio 1972, all’indomani della morte del padre. Quella storica riunione ha avuto luogo alle ore 14 nel Castello di Christiansborg e Margherita è stata proclamata Regina. 

La Sovrana, insieme ai figli Federico e Gioacchino, accompagnati dalle rispettive consorti ed a sua sorella Benedetta, Principessa Madre di Sayn-Wittgenstein-Berleburg, si è recata al Palazzo di Christiansborg, l’unico edificio al mondo che è sede dei tre poteri: legislativo, esecutivo e giudiziario.
Qui si è tenuta una cerimonia in suo onore, durante la quale hanno pronunciato un discorso il Presidente del Parlamento, il Primo Ministro danese e quello delle Isole Fær Øer.
Alla Sovrana è stata donata un’opera d’arte che simboleggia il legame tra Fær Øer, Danimarca e Groenlandia. La scultura, creata dagli artisti Hansina Iversen, Jessie Kleemann e Gudrun Hasle, verrà collocata dove hanno sede le rappresentanze di Groenlandia e Fær Øer in Danimarca.

Foto su questo link: Jubileu de Ouro da Rainha Margrethe II - Família Real Dinamarquesa na celebração oficial do parlamento dinamarquês (blogrealmonarquia.blogspot.com) 

La mattinata si è conclusa alla Cattedrale di Roskilde, il mausoleo della Famiglia Reale, dove la Sovrana, i suoi figli e sua sorella hanno reso omaggio a Re Federico IX ed alla Regina Ingrid, i quali, per loro volontà, non riposano nell’edificio, ma all’esterno.
Alle cerimonie non era presente la Regina Anna Maria di Grecia, rimasta ad Atene insieme al marito Costantino II, le cui condizioni di salute non sono ancora ottimali. Il Sovrano è guarito dal Covid, ma è ancora molto debole.

Foto su questo link: Jubileu de Ouro da Rainha Margrethe II - Colocação de coroa de flores no túmulo de Frederik IX e da rainha Ingrid na Catedral de Roskilde (blogrealmonarquia.blogspot.com) 

Nel pomeriggio la Regina ha ricevuto nella Sala dei Cavalieri del Palazzo Cristiano IX ad Amalienborg i membri della Corte Reale, guidati dal Maresciallo, che ha pronunciato un discorso di auguri. 

Margherita ha consegnato ai suoi invitati la nuova medaglia in argento dorato sulla quale essa è ritratta insieme ai tre leoni del Castello di Rosenborg. Il nastro di questa medaglia è blu, lo stesso colore dell’Ordine dell’Elefante, la massima onorificenza della Monarchia Danese.

La giornata si è conclusa con una sorpresa per la Regina: una cena in famiglia al Palazzo di Cristiano VII ad Amalienborg.
Per l’occasione è stato usato il servizio Flora Danica, creato alla fine del XVIII secolo dalla "Royal Porcelain Factory" di Copenaghen e decorato con piante del regno danese, dipinte a mano secondo il libro "Flora Danica" del 1761. 

Il servizio doveva essere un dono diplomatico di Re Cristiano VII all'Imperatrice Caterina II di Russia, ma quando la Sovrana morì nel 1796 prima che i piatti fossero pronti, il Re decise di tenere questa meraviglia per la sua corte.


Testo di Andrea Carnino

Fonte foto: pagina Facebook della Famiglia Reale danese