IL FUNERALE DEL PRINCIPE AMEDEO DI SAVOIA-AOSTA


Oggi, venerdì 4 giugno 2021, nella Basilica abbaziale di San Miniato a Firenze, si sono tenute le esequie di S.A.R. Amedeo di Savoia-Aosta, deceduto lo scorso primo giugno. 

Il feretro del Principe è stato poggiato a terra secondo il rito "more nobilium" ("nel segno di nobili costumi"), un’antica tradizione italiana risalente ai Cavalieri delle crociate, usata anche per i funerali di Re Umberto II e della Regina Maria Josè. Era ricoperto dal Vessillo Nazionale con lo scudo sabaudo. Sopra la bara è stata posta una composizione di rose rosse e bianche che disegnava lo stemma della Dinastia, un cuscino con il berretto militare e la fascia blu Savoia del Principe, insieme alla sua Sciabola, simboli del suo servizio come Ufficiale della Marina. Davanti al feretro è stato posto il Gran Collare dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata, la massima onorificenza di Casa Savoia ed un'altra composizione di rose bianche raffigurante il nodo Savoia.

La cerimonia funebre è stata ufficiata da padre Bernardo Gianni ed ha visto la presenza di molte persone. Insieme alla Famiglia Reale erano presenti molti membri della Nobiltà Europea, tra i quali i rappresentanti del Casato Fürstenberg e l’Arciduca Martino d’Asburgo, parente del defunto in quanto figlio di sua cugina Margherita.  La nobiltà italiana è stata rappresentata da aristocratici provenienti da Piemonte, Veneto, Lazio e Campania. La Principessa Maria Gabriella di Savoia e la Principessa Maria Isabella di Savoia-Genova hanno inviato una corona di fiori; la stessa cosa ha fatto sua cugina Margherita di Romania. Il Comune di Firenze è stato rappresentato dal Vice Sindaco Alessia Bettini.

All’uscita dalla chiesa il feretro è stato accolto dal Presidente dell’UMI Alessandro Sacchi che ha gridato “saluto ad Amedeo, Re d’Italia”, dai numerosi “viva il Re” e dal nutrito gruppo dei presenti, molti dei quali sventolavano le bandiere del Regno d’Italia. Hanno voluto dare un ultimo saluto al Principe anche le Guardie d'Onore alle Reali Tombe del Pantheon attraverso le diverse delegazioni nazionali: quella di Alessandria era guidata dal Consigliere Carmine Passalacqua. 

E’ stato veramente emozionante vedere il Principe Umberto, primogenito del Principe Aimone, il nuovo Duca di Savoia, portare il cuscino con il Gran Collare dell'Ordine Supremo della Santissima Annunziata, Ordine di cui un giorno sarà Gran Maestro. 

Il Principe Aimone, la moglie Olga di Grecia ed i tre figli: Umberto, Amedeo ed Isabella, hanno rappresentato in modo perfetto la nuova Famiglia Reale italiana, mentre sul volto di Silvia Paternò di Spedalotto, ora Duchessa vedova di Savoia, era leggibile tutta la tristezza causata dalla perdita dell’amato marito. 

Aimone di Savoia ha descritto Amedeo come un padre eccezionale che è stata una figura di riferimento per tante persone.

Testo di Andrea Carnino

Foto su questo link: https://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/funerali-amedeo-d-aosta-1.6444291

e su questo: https://blogrealmonarquia.blogspot.com/2021/06/funeral-do-principe-amedeo-duque-de.html

Video su questo link:  https://corrieredellumbria.corr.it/video/italia/27470706/firenze-principe-amedeo-duca-savoia-video.html

Fonte foto di copertina: https://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/funerali-amedeo-d-aosta-1.6444291