IL FUNERALE DEL DUCA DI EDIMBURGO


Oggi, sabato 17 aprile 2021 nella Cappella di San Giorgio del Castello di Windsor, si sono tenute le esequie del Principe Filippo di Edimburgo, deceduto nella mattina di venerdì 9 aprile all’età di 99 anni.
Purtroppo a causa della pandemia di Covid, al funerale non hanno potuto presenziare le 800 persone previste ed il cerimoniale è stato drasticamente ridotto, limitando a 30 i presenti.
Hanno così potuto dare l’ultimo saluto al Duca di Edimburgo solo i famigliari più stretti e tre Principi tedeschi imparentanti con le sue sorelle. La cerimonia è stata preparata nei minimi dettagli proprio da Filippo.

 A Windsor c’era il sole e molte persone, nonostante la raccomandazione di seguire la cerimonia in televisione, si sono recate ugualmente nella cittadina per rendere un ultimo omaggio al Duca. 

Nel cortile d’onore del castello è stata esposta la carrozza a quattro ruote in alluminio e acciaio verde scuro, costruita otto anni fa su richiesta specifica del Principe, che la utilizzava nella tenuta. 

La cerimonia è iniziata alle ore 14,41 (ora inglese) all’ingresso principale del castello, dove il feretro del Principe, ricoperto dal suo stendardo e con sopra il suo berretto da ufficiale della Royal Navy, la sua spada ed una corona di fiori, nel silenzio è stato posto nella Land Rover concepita appositamente dal Duca per il suo funerale. Sono stati oltre 700 i membri di Esercito, Marina, Aviazione e Marines che hanno partecipato con ruolo cerimoniale alla processione funebre, riflettendo i legami di Filippo con la Marina reale e con l'Esercito. I soldati della King's Troop, Royal Horse Artillery hanno sparato a salve colpi di cannone.
Il veicolo ha percorso in processione i pochi metri che separano l’ingresso principale della reggia dalla Cappella di San Giorgio.
Il feretro è stato preceduto dalla banda della Grenadier Guards e dai militari. 

A seguirlo sono stati i parenti più stretti del defunto: in prima fila la Principessa Anna ed il Principe Carlo, seguiti dai Principi Andrea ed Edoardo. In terza fila Principe William, Peter Phillips, figlio della Principessa Anna ed il Principe Henry. In quarta fila Sir Timothy Laurence, marito della Principessa Anna e Lord David Armstrong-Jones, figlio della Principessa Margaret. Sono seguiti alcuni membri del personale del Principe Filippo, come il suo segretario personale, il maggiordomo della sua casa privata e due valletti. 

La processione è stata chiusa dalla Regina che ha viaggiato a bordo di una Bentley con la sua dama di compagnia. La Sovrana, in lacrime è stata salutata dal suono dell’Inno Nazionale e la sua auto si è fermata vicino alla bara di Filippo per un momento di riflessione, mentre i cannoni sparavano e le campane rintoccavano in ricordo del Duca. Elisabetta portava la spilla in diamanti Richmond che sua nonna la Regina Maria aveva ricevuto in dono nel 1893 in occasione delle nozze con il futuro Giorgio V del Regno Unito, un collier di perle ed orecchini di perla. Gli altri membri della Casa Reale attendevano davanti alla chiesa. Una volta giunta alla chiesa, la Sovrana è stata accolta dal decano di Windsor, mentre i marinai hanno suonato il loro fischietto all’arrivo del feretro, portato nell’edificio dai Royal Marines. Alle ore 15 si è tenuto un minuto di silenzio nazionale.   

La cerimonia, della durata di 50 minuti, è stata officiata dal decano di Windsor insieme all’Arcivescovo di Canterbury. 

È stata esaltata la forza e la fede di Filippo, la sua gentilezza, il suo senso dell’umorismo e la sua umanità Il Principe Carlo, come la mamma, non è riuscito a trattenere le lacrime. 

I brani sono stati cantanti da un coro di quattro persone. Tra le musiche eseguite, tutte scelte da Filippo,  l«Eternal Father» melodia cara alla Royal Navy, nella quale Filippo ha prestato servizio tra il 1939 e il 1951, e «The Rhosymedre», di Vaughan Williams, suonata anche ai matrimoni di William e Kate e di Harry e Meghan ed al funerale della principessa Diana. Altre musiche hanno riecheggiato la tradizione ortodossa delle Chiese greca e russa, in memoria del Paese d'origine di Filippo e dei legami di sangue che lo univano alla Russia zarista. 

Al termine della cerimonia un suonatore con la cornamusa del Royal Regiment of Scotland ha suonato un lamento, seguito dai trombettieri Royal Marines, che hanno fatto emozionare i presenti con “Last Post” e Action Stations. 

Il Duca ha voluto attorno all’altare 9 cuscini con alcune delle medaglie e decorazioni che ha ricevuto durante la sua vita. Queste onorificenze sono state cucite a mano con del filo da pesca trasparente sui cuscini. Ecco le decorazioni che sono state esposte: 

Ordine dell’Impero Britannico, di cui il defunto era Gran Maestro e Primo Principale Cavaliere Gran Croce 

Ordine del Cardo (Regno Unito) 

Ordine reale vittoriano (Regno Unito) 

Ordine della Giarrettiera (Regno Unito) 

Ordine del Salvatore (Regno di Grecia), di cui Filippo era Cavaliere di Gran Croce 

Ordine di San Giorgio e San Costantino (Regno di Grecia) 

Ordine Reale di Giorgio I (Regno di Grecia) 

Ordine della Fenice (Regno di Grecia) 

Ordine dell’Elefante (Regno di Danimarca) 

Ordine del Cristo (Portogallo) 

Ordine dell'Arca d'oro (Paesi Bassi) 

Ordine di Maometto (Marocco) 

Ordine del Crisantemo (Giappone) 

Ordine di Leopoldo (Belgio) 

Ordine del Leone d'Oro della Casa di Nassau (Granducato del Lussemburgo) 

Legione d’Onore (Francia) 

Molto stimato ordine famigliare del Brunei 

Ordine della Stella Brillante del Sultanato di Zanzibar 

Molte onorificenze militari come quelle della Royal Air Force: il suo bastone di Maresciallo è stato posto su un cuscino a parte.

Anche se non sono state esposte per motivi di spazio, vanno citate alcune storiche decorazioni che Filippo possedeva: l’Ordine della Regina di Saba (Impero d’Etiopia), l’Ordine di Faisal I (Regno dell’Iraq), l’Ordine del Sole Supremo (Regno d’Afghanistan), la Medaglia Commemorativa per i 2500 anni dell’Impero Persiano e l’Ordine di San Carlo (Principato di Monaco). 

Al termine della cerimonia il coro ha intonato l'Inno Nazionale ed all’uscita dalla chiesa William ed Henry si sono finalmente parlati. Come sopraccitato, al funerale hanno presenziato tre Principi tedeschi parenti del Duca di Edimburgo: il Granduca Ereditario del Baden, nipote di sua sorella Teodora, il Langravio d’Assia ed il Principe Filippo di Hohenlohe-Langenburg, nipote di sua sorella Margherita. Il Langravio d’Assia è anche legato all’Italia, in quanto sua nonna paterna era la Principessa martire Mafalda di Savoia. Anche il Granduca Ereditario del Baden ha origini italiane, in quanto sua mamma la Granduchessa Valeria è nata Arciduchessa d'Asburgo-Toscana.

I membri della Famiglia Reale del Regno Unito presenti erano: 

la Regina Elisabetta II 

il Principe del Galles e la Duchessa di Cornovaglia

 i Duchi di Cambridge 

il Principe Henry, Duca di Sussex 

il Principe Andrea, Duca di York 

la Principessa Beatrice di York con il marito Edoardo Mapelli Mozzi 

la Principessa Eugenia di York con il marito Jack Brooksbank 

il Principe Edoardo, Conte di Wessex insieme alla moglie Sofia ed ai figli Lady Luisa e James 

la Principessa Reale Anna con il marito Timothy Laurence 

Peter e Zara Phillips, figli della Principessa Anna. Zara è stata accompagnata dal marito Mike Tindall 

David e Sara, figli della Principessa Margaret. Sara è stata accompagnata dal consorte Daniel 

il Duca di Gloucester 

il Duca di Kent 

la Principessa Alessandra di Kent 

A loro si è unita la Contessa Mountbatten di Birmania, da sempre amica del Duca e compagna nelle sue passeggiate in carrozza.

Meghan ha seguito la cerimonia dalla sua casa in California ed ha scritto a mano un biglietto per accompagnare la corona di fiori che lei e il Principe Harry hanno scelto per il Duca di Edimburgo. 

Il Duca di Edimburgo è stato sepolto privatamente nella Volta Reale della Cappella di San Giorgio, ma questa non sarà la sua ultima dimora. Quando la Regina morirà sarà trasferito nella cappella commemorativa di Re Giorgio VI dove riposerà insieme alla moglie, ai suoceri ed alla cognata Margaret.

Le Teste Coronate Europee non hanno potuto presenziare al funerale, ma molte di loro hanno issato la bandiera a mezz’asta sui loro palazzi. Hanno fatto questo la Regina di Danimarca, il Re di Norvegia, il Granduca del Lussemburgo ed il Duca di Sassonia Coburgo Gotha. A Riddarholmen, una piccola isola del centro di Stoccolma, l’ Ordine dei Serafini, la massima onorificenza della Svezia, ha organizzato una Messa in memoria di Flippo, che portava questa prestigiosa onorificenza. A Corfù, dopo è nato Filippo, si è tenuta una Messa in sua memoria in occasione della quale Re Costantino II e la Regina Anna Maria hanno inviato una corona di fiori.

Le foto della cerimonia si possono vedere su questo link: https://www.dailymail.co.uk/news/article-9481659/Prince-Philip-funeral-Mourners-arrive-Queen-prepares-bid-farewell-Duke-Edinburgh.html

Sul seguente link è possibile vedere la foto del Langravio d'Assia insieme al Principe di Hohenlohe-Langenburg: https://www.gettyimages.it/detail/fotografie-di-cronaca/donatus-prince-and-landgrave-of-hesse-and-prince-fotografie-di-cronaca/1312975161?adppopup=true

Testo di Andrea Carnino

Fonte foto di copertina: https://www.dailymail.co.uk/news/article-9481659/Prince-Philip-funeral-Mourners-arrive-Queen-prepares-bid-farewell-Duke-Edinburgh.html