DUE MATRIMONI NOBILIARI IN EUROPA


Sabato 22 maggio 2021, nella splendida cornice di Palazzo di Liria, la residenza dei Duchi d’Alba a Madrid, Carlos Fitz-James Stuart, 22esimo Conte di Osorno e figlio secondogenito del Duca d’Alba, ha sposato Belén Corsini. 

Lo sposo, nato il 29 novembre 1991, è figlio secondogenito di Carlos Fitz-James Stuart, Duca d’Alba dal 2014 e dell’ex moglie Matilde Solis, figlia a Sua volta del defunto Marchese de la Motilla. Porta il titolo di Conte di Osorno e di Grande di Spagna. La sposa, trentunenne, è figlia del ricchissimo uomo d’affari Juan Carlos Corsini Muñoz de Rivera.

La cerimonia religiosa ed il ricevimento si sono tenuti nei giardini del palazzo famigliare di Liria a Madrid, l’edificio più bello della capitale spagnola dopo il Palazzo Reale; si estende su 3500 metri quadrati ed ha 200 stanze di cui 26 saloni arredati con quadri di Rubens, Rembrandt, Goya oltre che da porcellane preziose e manoscritti d’eccezione. In questo edificio l’11 luglio 1920 si spense l’Imperatrice Eugenia di Francia, moglie di Napoleone III. Nei suoi immensi giardini alla francese, progettati da Jean Claude Nicolás Forestier, lo stesso che ha progettato il Campo di Marte a Parigi, vegetano ben 200 specie diverse di piante. 

A causa della pandemia hanno presenziato molte meno persone di quelle che hanno partecipato alle nozze del fratello maggiore dello sposo, il futuro Duca d’Alba: il 6 ottobre 2018 in occasione delle sue nozze con Sofia Palazuelo sono state invitate ben 700 persone, tra le quali la Regina Sofia di Spagna, lo Zar e la Zarina della Bulgaria, il Principe Pierre d’Arenberg, Anna di Borbone delle Due Sicilie, nata Principessa di Francia e i rappresentanti delle più illustri Famiglie Nobiliari Spagnole. 

Tra i 200 invitati, erano presenti il Duca e la Duchessa di Calabria ed i fratelli e le sorelle del Duca d’Alba, tranne Cayetano, Conte di Salvatierra e Duca di Arjona, appena rimessosi da un’ospedalizzazione.

Lo sposo indossava la divisa della Real Maestranza de Caballería de Sevilla, una Maestranza di cavalleria spagnola creata nel 1670 per addestrare i giovani Nobili all'uso delle armi ed all'equitazione, con lo scopo di servire la Corona spagnola. La sposa indossava un abito in georgette  con piccoli motivi floreali ricamati sul lungo strascico, creato dallo stilista Navascués. Come sua cognata, ha deciso di non portare fra i capelli uno degli imponenti diademi appartenenti al casato. 

Uno dei momenti più belli della giornata è stato il ballo nunziale nell'imponente Sala Stuart del Palazzo Liria, che ospita, tra gli altri gioielli, un arazzo realizzato da Pasquier Grenier nel 1485.

Foto su questo link:

 https://www.hola.com/actualidad/galeria/20210523190098/fotos-oficiales-boda-carlos-fitz-james-stuart-belen-corsini/1/

Foto dello sposo con la madre su questo link: https://www.hola.com/moda/actualidad/galeria/20210524190119/matilde-solis-vestido-rojo-caprile-belen-corsini-boda-carlos-fitz-james/1/ 

IL DUCA D’ALBA E’ UNO DEI NOBILI PIU’ ILLUSTRI IN SPAGNA

Il titolo di Duca d’Alba è stato creato da Re Enrico IV di Castiglia e donato a García Álvarez de Toledo y Carrillo, già Conte d'Alba de Tormes. Nelle vene dei Duchi scorre il sangue degli Stuart, la Dinastia che regnò in Inghilterra e Scozia fino al XVII secolo, in quanto essi discendono da James FitzJames, figlio di Giacomo II Stuart, Re di Scozia e d’Inghilterra, e della sua amante Arabella Churchill. Il fratello maggiore di Carlos, Fernando Fitz-James Stuart, 19esimo Duca di Huescar il 6 ottobre 2018 aveva sposato al Palazzo di Liria la connazionale Sofia Palazuelo; la coppia ha una figlia, Rosario, nata l’8 settembre 2020. Quando Fernando succederà al padre sarà Signore dei seguenti territori: 5 Ducati, 21 Contee, 18 Marchesati e 1 Viscontea e erediterà tre palazzi sontuosi, molti castelli e una favolosa collezione d’arte il tutto per un totale di 3,5 miliardi di Euro. La festa nel Casato d’Alba continua: la prossima settimana verrà battezzata a Siviglia la piccola Rosario.

NOZZE NOBILIARI ANCHE IN FRANCIA

Il 22 maggio anche la Francia ha avuto il suo matrimonio nobiliare: nell’ imponente Castello di Brissac, un maniero risalente all’XI secolo e situato nel dipartimento francese del Maine e Loira, Delia di Brissac ha sposato il Principe Marco Emanuele di Croy. 

La sposa è nata il 10 agosto 1998 ed è figlia di Carlo Andrea di Brissac, diventato Duca lo scorso 7 aprile alla morte del padre e della Contessa ungherese Larissa Széchényi de Sarvar-Felsovidek. È cresciuta in questo castello insieme al fratello Lazlo ed alle sorelle Irina e Annabella; la sua famiglia possiede infatti il maniero dal 1502.

 Lo sposo, nato il 6 aprile 1992 è terzogenito e secondo figlio maschio del Duca Rodolfo di Croy e della defunta moglie Alessandra, proveniente dalla stirpe Principesca Trubetskoy, famiglia originaria della Rutenia Nera, regione storica della Bielorussia.

Il padre dello sposo, Rudolf von Croÿ, è capo di questa storica famiglia nobiliare, che nel 1486 ottenne un seggio nella Dieta Imperiale ed i cui membri nel 1594 furono elevati al rango di Principi Imperiali. Possiede a Dulmen l’unica mandria selvatica di pony esistente in Europa. 

Il padre della sposa succeduto al genitore spentosi all’età di 92 anni al Castello di La Roche lo scorso 7 aprile, guida una famiglia di origini antichissime. Il titolo di Duca di Brissac è stato creato nel 1611 da Re Luigi XIII per Charles de Cossé, Maresciallo di Francia, il cui casato esisteva già nel 1040. Sua zia Elivere, famosa scrittrice, si occupa della gestione del Castello d'Apremont-sur-Allier, nel cui parco ha piantato 400 mila alberi. Gli sposi hanno diversi antenati in comune: Frédéric Auguste Alexandre de Beaufort-Spontin (1751-1817), Marie-Ernestine von Starhemberg (1782-1832) e Re Carlo I d’Inghilterra. 

La cerimonia civile si è tenuta lo scorso 19 dicembre a Dülmen, mentre il matrimonio religioso è stato celebrato la mattina del 22 maggio nella Chiesa di San Vincenzo di Brissac-Quincé.

Foto su questo link: https://gothanjou.blog/2021/05/22/22-mai-2021-a-saint-vincent-de-brissac-mariage-religieux-de-marc-emmanuel-de-croy-et-de-delia-de-cosse-brissac/

Testo di Andrea Carnino

Fonte foto: Noblesse et Royautes