DI ANDREA CARNINO

Oggi, 19 dicembre 2019 la Regina Elisabetta II del Regno Unito, accompagnata dall’erede Carlo ha inaugurato una nuova sessione dei lavori del Parlamento; la cerimonia è stata molto meno sfarzosa di quella tenutasi appena due mesi fa perché le circostanze uniche delle elezioni e della vicinanza al Natale" hanno richiesto un cerimoniale ridotto, ma anche per l’estrema vicinanza temporale con quella precedente.

La Sovrana ha raggiunto il Palazzo del Parlamento in auto e non a bordo di una carrozza e indossava soprabito celeste e un cappellino in tinta al posto della Veste di Stato e del diadema in diamanti Giorgio IV.

La Corona Imperiale, che già la scorsa volta non era stata portata dalla Regina a causa del suo peso, ha raggiunto il Palazzo a bordo di un’altra vettura.

Elisabetta, leggendo il discorso scritto dal Governo del Premier Boris Johnson, ha pronunciato le seguenti parole: La priorità del mio Governo è portare a compimento l'uscita del Regno Unito dall'Unione europea il 31 gennaio. I miei Ministri presenteranno una legge per garantire l'uscita del Regno Unito in tale data e per sfruttare al massimo le opportunità che ciò offrirà a tutto il popolo. Successivamente i miei Ministri cercheranno di stabilire la futura relazione con l'Unione Europea sulla base di un accordo di libero commercio che torni a vantaggio del Regno Unito nella sua integrità. I Ministri avvieranno inoltre negoziati commerciali con le altre principali economie mondiali”.

La Regina ha concluso affermando che il Governo creerà un sistema d'immigrazione moderno, equo, basato su punti che accoglierà i lavoratori con competenze da tutto il mondo perché contribuiscano all'economia, alle comunità e ai servizi pubblici del Regno Unito e che  saranno promosse misure per sostenere le famiglie lavoratrici, modificando i parametri del servizio previdenziale e aumentando il salario minimo.


Copyright photos: Daily Mail