ALEXIS PANCHULIDZE


20 Feb

L'affascinante e romanzesco storia del Nobile Cavaliere Colonnello Alexis Panchulidze (1888 - 1968), dei Conti Panchulidzev Aznauri.


I Panchulidze sono una antichissima famiglia ortodossa caucasica di tradizione militare (patrizi bizantini, nobili del kuropalato di Tao Klarjeti, nobili del regno di Imerezia, nobili dell'impero trapezuntino di Trebisonda, nobili del regno unito di Georgia, conti dell'impero di tutte le Russie, nobili del regno di Serbia). 

Il Nobile Cavaliere Colonnello Alexis Panchulidze (1888 - 1968), dei Conti Panchulidzev Aznauri, Capitano degli Ussari dello Zar, poi Maggiore della Guardia Imperiale di San Pietroburgo, dopo la rivoluzione bolscevica, emigrò in Germania dove continuò a sostenere fedelmente la causa legittimista russa come membo dell'Armata Bianca. In Germania divenne campione olimpionico e maestro di equitazione della famiglia dei principi Lippe Bisterfeld (già sovrani della Westfalia), in particolare del giovane Bernardo, futuro Principe Consorte della Regina Giuliana dei Paesi Bassi, del quale fu consigliere geopolitico e uomo di assoluta fiducia per incarichi speciali e riservati (prima, durante e dopo la II GM). 

Nel corso della seconda guerra, essendo russo bianco filo nazista, intervenne in più occasioni come mediatore in difesa della popolazione civile. Si dice che il baldanzoso aristocratico russo georgiano Alexis Panchulidze, affettuosamente chiamato "Zio Chuli" dai principini e "Colonnello Rasputin" dai suoi detrattori, fosse in realtà il padre naturale di Bernardo, certo è che fu ufficialmente fidanzato della madre rimasta vedova, Sua Altezza Serenissima la principessa Armgard. 

Una delle discendenti di questo personaggio romanzesco è la contessa Lali Panchulidze che, non a caso, è vice presidente della associazione culturale internazionale Aristocrazia Europea, oltre che rappresentante della Casa Reale Bagrationi di Georgia in Italia, e sostenitrice dello Zarevic George Romanov e della tradizione eurasiatica. 


Carlo TRAGGIA DI BAIO 



La Contessa Lali Panchulidze, vice presidente della Associazione Culturale Internazionale "Aristocrazia Europea" 




21Oct
Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.