ABISSINE RIGATE


09 Jan

La veemente protesta che Giovanni Ruzzier ha indirizzato all'azienda "La Molisana" ed alla redazione del quotidiano "Libero".


Ma si può essere remissivi, politicamente corretti, fino al punto di chiedere scusa per le "abissine rigate"?

Quella che voi chiamate "un pagina drammatica della storia" ha consentito al popolo abissino di trovare nova linfa,  nuovi spazi, innovazione e progresso, tanto è vero che l'Imperatore di Etiopia Haliè Selassie, nel 1969,ribadisco nel 1969, ricevendo a palazzo reale S.A.R.il Principe Amedeo di Savoia Duca d'Aosta, nipote dell'Eroe dell'Amba Alagi, gli disse, testuale: ""Ho il piacere e l'onore di stringere la mano di colui che porta il titolo di un gentiluomo al quale l'Etiopia deve essere riconoscente"".

E adesso, mangiatevi pure le "abissine rigate", prima che spariscano o vengano ritirate,  sperando vi rimangano a lungo sullo stomaco e con voi agli imbecilli che hanno manifestato il loro ridicolo sospetto di nostalgismo.

Con disgusto.


Giovanni RUZZIER

Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.