L'ITALIA IN AFRICA: UNA MISSIONE CIVILE

L'ITALIA IN AFRICA: UNA MISSIONE CIVILE

La “Lettera” del principe Amedeo di Savoia, capo della Real Casa di Savoia e duca di Aosta, al Corriere della Sera (“Aiutare l'Africa con passione. L'esempio del Duca degli Abruzzi”, 26 giugno 2018, pag.24), invita a riflettere sulla concezione e sulla percezione degli spazi afro-asiatici da parte della Nuova Italia, da anni eluse a cospetto della incalzante irruzione di milioni di “africani” e di “asiatici” sulle coste settentrionali del Mediterraneo.

Ulteriori informazioni  
LA VERITA’ NEGATA

LA VERITA’ NEGATA

A molti non dirà nulla la località di Bleiburg in Austria, al confine con la Slovenia, dove le truppe inglesi consegnarono ai comunisti di Tito, senza distinzione, soldati e civili, compresi i bambini. Nei boschi attorno a quell’area, stime attendibili parlano di 50.000 militari e 30.000 civili uccisi sommariamente.

Ulteriori informazioni  
COME SMONTARE PEZZO PER PEZZO IL LIBRO DI ERIC GOBETTI CHE NEGA LE FOIBE

COME SMONTARE PEZZO PER PEZZO IL LIBRO DI ERIC GOBETTI CHE NEGA LE FOIBE

Un ottimo articolo che smonta in maniera dettagliata le tesi dello "storico" Eric Gobetti a proposito delle Foibe.

Ulteriori informazioni  
L' "ANGELO CADUTO DEL P.C.I." TOGLIATTI LO MISE... IN TASCA

L' "ANGELO CADUTO DEL P.C.I." TOGLIATTI LO MISE... IN TASCA

Nella controversa e discutibile commemorazione del centenario della nascita del Partito Comunista Italiano, vale la pena commemorare un comunista scomodo, debitamente epurato da Togliatti. Editoriale di Aldo A. Mola, pubblicato sul "Giornale del Piemonte e della Liguria" di domenica 24 gennaio 2021.

Ulteriori informazioni  
AMEDEO DI SAVOIA, DUCA D'AOSTA: UN ITALIANO SUL TRONO DI SPAGNA (1871-1873)

AMEDEO DI SAVOIA, DUCA D'AOSTA: UN ITALIANO SUL TRONO DI SPAGNA (1871-1873)

Amedeo I di Spagna, nome completo Amedeo Ferdinando Maria di Savoia (Torino, 30 maggio 1845 – Torino, 18 gennaio 1890), era figlio del primo re d'Italia Vittorio Emanuele II. Fu re di Spagna dal 2 gennaio 1871 all'11 febbraio 1873 e primo duca d'Aosta, capostipite del ramo Savoia-Aosta. Noto anche coi soprannomi di "el Rey Caballero" (il re cavaliere) o "el Electo" (l'eletto).

Ulteriori informazioni  
IL DIARIO INEDITO DI FEDERZONI

IL DIARIO INEDITO DI FEDERZONI

I "conti con il Fascismo" di un Liberale Conservatore. A cura del Prof. Aldo A. Mola.

Ulteriori informazioni  
FEDERZONI, UOMO DEL RE? ESCE IL SUO DIARIO INEDITO (1943-1944)

FEDERZONI, UOMO DEL RE? ESCE IL SUO DIARIO INEDITO (1943-1944)

Dall’Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria di domenica scorsa, 10 marzo, a firma del prof. Aldo A. Mola, nel quale viene rievocata la figura di Luigi Federzoni (1878 – 1967)

Ulteriori informazioni  
GIUSEPPE MAZZINI: SFORTUNA E FORTUNA DI UN UOMO-SIMBOLO

GIUSEPPE MAZZINI: SFORTUNA E FORTUNA DI UN UOMO-SIMBOLO

Il ricordo di uno dei Padri della Patria: Giuseppe Mazzini (Genova, 22 giugno 1805 – Pisa, 10 marzo 1872). Da "Il Giornale del Piemonte e della Liguria", Editoriale del 14 marzo 2021.

Ulteriori informazioni  
A.N.P.I. E NORMA COSSETTO: CONTRAPPOSIZIONE SQUILIBRATA, FUORI DALLA STORIA

A.N.P.I. E NORMA COSSETTO: CONTRAPPOSIZIONE SQUILIBRATA, FUORI DALLA STORIA

Intervento del Dott. Micich, direttore dell’Archivio Museo storico di Fiume, a margine dei frequenti giudizi ingiusti dell’ANPI sulle commemorazioni dedicate dal Comitato "10 Febbraio" a Norma Cossetto.

Ulteriori informazioni  
IL RIMPIANTO DELLA REGINA, PARTIGIANA MANCATA

IL RIMPIANTO DELLA REGINA, PARTIGIANA MANCATA

Pubblichiamo un interessante articolo tratto da "Famiglia Cristiana" del 19 Aprile 2020. Questo pezzo di Luciano Regolo ha anche il pregio di focalizzare l'attenzione su un aspetto fondamentale ma poco considerato della Resistenza: il fondamentale contributo dei partigiani "azzurri", anticomunisti e fedeli al Re.

Ulteriori informazioni  
LA RESISTENZA PARTIGIANA SOTTO ACCUSA DALL’AIA PER GENOCIDIO

LA RESISTENZA PARTIGIANA SOTTO ACCUSA DALL’AIA PER GENOCIDIO

La Corte internazionale dell’Aia accoglie il ricorso del figlio di un milite della Repubblica sociale assassinato senza processo dai partigiani comunisti. Chiede giustizia per altri 400 caduti.

Ulteriori informazioni  
RICORDO DI RICCARDO GIGANTE

RICORDO DI RICCARDO GIGANTE

Per non dimenticare. Dal 15 febbraio 2020 i resti di Riccardo Gigante riposano nell’ Arca a lui destinata da d’Annunzio al Vittoriale degli Italiani. Dopo 75 anni dall’efferata uccisione quei resti sono stati recuperati dalla fossa di Castua grazie alla ricerche di Amleto Ballarini ed hanno trovato dignitosa e cristiana sepoltura.

Ulteriori informazioni  
LA SCOPERTA DELLA FOSSA DI CASTUA

LA SCOPERTA DELLA FOSSA DI CASTUA

A integrazione di un articolo su Riccardo Gigante di Carlo Cesare Montani. Le spoglie del Senatore e Sindaco patriota di Fiume Italiana riposano nell’Arca del Vittoriale: a tre quarti di secolo dal martirio si è compiuta la volontà di Gabriele d’Annunzio.

Ulteriori informazioni  
QUANDO E COME VINSE LA REPUBBLICA. 10-19 GIUGNO 1946

QUANDO E COME VINSE LA REPUBBLICA. 10-19 GIUGNO 1946

75° del Referendum del '46. Editoriale di Aldo A. Mola, pubblicato su “Il Giornale del Piemonte e della Liguria” di domenica 23 Maggio 2021, pagg. 1 e 11.

Ulteriori informazioni  
MONARCHIA/REPUBBLICA. QUANDO CAMBIÒ L'ITALIA

MONARCHIA/REPUBBLICA. QUANDO CAMBIÒ L'ITALIA

75° del Referendum del '46. Editoriale di Aldo A. Mola, pubblicato su “Il Giornale del Piemonte e della Liguria” di domenica 23 Maggio 2021, pagg. 1 e 11.

Ulteriori informazioni  
2 GIUGNO. RICORDO DI UN GALANTUOMO: UMBERTO II, ULTIMO RE D'ITALIA

2 GIUGNO. RICORDO DI UN GALANTUOMO: UMBERTO II, ULTIMO RE D'ITALIA

Riproponiamo oggi ai nostri lettori questo articolo, pubblicato su Riscossa Cristiana nel 2014. Cambiano le date e il nome dell’inquilino del Quirinale, non il resto. Non cambia soprattutto il dovere di rendere omaggio a un galantuomo.

Ulteriori informazioni  
ALLA RICERCA DI UNA FESTA NAZIONALE. PER CHI SUONA IL “DUE GIUGNO”?

ALLA RICERCA DI UNA FESTA NAZIONALE. PER CHI SUONA IL “DUE GIUGNO”?

Ogni anno, ricorre la celebrazione del 2 giugno. Una "festa" controversa, poco nazionale e poco popolare. Vale la pena fermarsi a riflettere su che cosa possa rappresentare ancora oggi questa data.

Ulteriori informazioni  
7 GIUGNO 1654: INCORONAZIONE DI LUIGI XIV

7 GIUGNO 1654: INCORONAZIONE DI LUIGI XIV

Il 7 giugno del 1654 viene incoronato il re di Francia Luigi XIV, che sarà conosciuto con il nome di “Re Sole“, appellativo che gli fu attribuito durante la Monarchia di luglio del 1830-1848, anche se il re aveva già adottato di fatto l’emblema solare nel 1653, quando danzò in prima persona, nelle vesti del Sole, nel Balletto Reale.

Ulteriori informazioni  
CROCIERA AEREA DEL DECENNALE

CROCIERA AEREA DEL DECENNALE

1° luglio 1933: prende il via la Crociera aerea del Decennale. Italo Balbo guiderà la formazione di idrovolanti Savoia Marchetti S.55X dall'Italia agli Stati Uniti d'America. L'aeronautica italiana diviene leggendaria in tutto il mondo.

Ulteriori informazioni  
MARCONI BREVETTA LA SUA INVENZIONE

MARCONI BREVETTA LA SUA INVENZIONE

2 luglio 1897: Guglielmo Marconi ottiene a Londra il brevetto per la sua radio. L'invenzione si diffonderà in tutto il mondo e permetterà di veicolare le notizie in tempo reale.

Ulteriori informazioni  
LA BATTAGLIA DEL MONTE SUELLO

LA BATTAGLIA DEL MONTE SUELLO

3 luglio 1866: nella battaglia del Monte Suello, le camicie rosse sconfiggono l'VIII Divisione austriaca comandata dal generale Von Kuhn. Durante i combattimenti rimane ferito lo stesso Giuseppe Garibaldi che, per spronare i suoi uomini in difficoltà, si era spinto fino sotto le linee nemiche.

Ulteriori informazioni  
LA STORIA DELL'ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI

LA STORIA DELL'ORDINE DEI MEDICI CHIRURGHI

L'Ordine dei Medici nacque con legge istitutiva n. 455 del 10 luglio 1910, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n. 168 del martedì 19 luglio 1910, dopo anni di travaglio parlamentare e di pressioni sociali.

Ulteriori informazioni  
13 LUGLIO 1814: NASCE IL CORPO DEI CARABINIERI REALI

13 LUGLIO 1814: NASCE IL CORPO DEI CARABINIERI REALI

Vittorio Emanuele I, Re di Sardegna, il "Tenacissimo", istituiva il Corpo dei Carabinieri Reali.

Ulteriori informazioni  
BALKAN: FAKE NEWS O MITO FONDANTE ?

BALKAN: FAKE NEWS O MITO FONDANTE ?

Per gentile concessione del Presidente della Lega Nazionale di Trieste Avv. Paolo Sardos Albertini, pubblichiamo l' "Editoriale" che appare sul periodico n.60 del giugno 2020 del Sodalizio.

Ulteriori informazioni  
RICORDO DI FRANCESCO CRISPI

RICORDO DI FRANCESCO CRISPI

Francesco Crispi (Ribera, 4 ottobre 1818 – Napoli, 11 agosto 1901) è stato un patriota e politico italiano. Figura di spicco del Risorgimento, fu uno degli organizzatori della Rivoluzione siciliana del 1848 e fu l'ideatore e il massimo sostenitore della spedizione dei Mille, alla quale partecipò.

Ulteriori informazioni  
L'IMPRESA DI FIUME

L'IMPRESA DI FIUME

Il ricordo dell'impresa di Fiume attraverso le vibrati ed accorate parole di Maurizio Ulisse Murelli.

Ulteriori informazioni  
FIUME D'ITALIA 1919 – 2019

FIUME D'ITALIA 1919 – 2019

Centenario dell’Impresa dannunziana. Memoria Patriae prima vis

Ulteriori informazioni  
PORTA PIA: UNA BRECCIA NELL'UNITA' DEGLI ITALIANI

PORTA PIA: UNA BRECCIA NELL'UNITA' DEGLI ITALIANI

La presa di Roma, nota anche come breccia di Porta Pia, fu l'episodio del Risorgimento che sancì l'annessione di Roma al Regno d'Italia. Avvenuta il 20 settembre 1870, decretò la fine dello Stato Pontificio quale entità storico-politica e fu un momento di profonda rivoluzione nella gestione del potere temporale da parte dei papi. L'anno successivo la capitale d'Italia fu trasferita da Firenze a Roma (legge 3 febbraio 1871, n. 33). L'anniversario del 20 settembre è stato festività nazionale fino al 1930, quando fu abolito a seguito della firma dei Patti Lateranensi.

Ulteriori informazioni  
IL TEMPIO A VENERE GENITRICE

IL TEMPIO A VENERE GENITRICE

Il 26 settembre del 46 a.C., Giulio Cesare inaugurava il tempio a Venere Genitrice nel fòro di Cesare, in seguito ad un voto fatto prima della battaglia di Farsalo.

Ulteriori informazioni  
UN NOBEL ANTICOMUNISTA

UN NOBEL ANTICOMUNISTA

L'8 ottobre 1970, lo scrittore, drammaturgo e storico russo Alexander Solzenicyn, dissidente sovietico e fermo anticomunista, vince il premio Nobel per la Letteratura.

Ulteriori informazioni  
UNA GRANDE CONQUISTA SCIENTIFICA ITALIANA

UNA GRANDE CONQUISTA SCIENTIFICA ITALIANA

12 ottobre 1931. Da Roma, attraverso i trasmettitori di Coltano, Guglielmo Marconi inviò il segnale radio che illuminò a Rio de Janeiro il Cristo Redentore, quale dimostrazione dell'affidabilità e dell'importanza delle comunicazioni radio intercontinentali.

Ulteriori informazioni  
BATTAGLIA DI ZAMA

BATTAGLIA DI ZAMA

Nella battaglia di Zama, il 18 ottobre 202 a.C., Scipione l'Africano sconfigge Annibale, assicurando la vittoria alla Repubblica romana contro Cartagine.

Ulteriori informazioni  
MARCO AURELIO DI SALUZZO (1866-1928): UN UOMO DI STATO DELL'ETA' GIOLITTIANA

MARCO AURELIO DI SALUZZO (1866-1928): UN UOMO DI STATO DELL'ETA' GIOLITTIANA

Il ritratto di Marc'Aurelio Emilio Maria Alessandro Leopoldo Di Saluzzo Di Paesana, Nobile dei Marchesi di Saluzzo, Signore di Castellar con Oncino, Ostana e Paesana, Barone di Fenis e La Riviera, Marchese, detto Marco (Torino, 9 aprile 1866 – Saluzzo, 19 ottobre 1928), senatore liberal-democratico che disse NO a Mussolini.

Ulteriori informazioni  
24 OTTOBRE 1956

24 OTTOBRE 1956

L'Unione Sovietica invade l'Ungheria. Noi non dimentichiamo!

L'AUDACIA ITALIANA ATTRACCA A TRIESTE

L'AUDACIA ITALIANA ATTRACCA A TRIESTE

Il 3 novembre 1918 il cacciatorpediniere AUDACE attracca sul Molo "San Carlo" (ribattezzato poi proprio "Molo Audace"), di fronte all'odierna Piazza Unità. Fu la prima nave italiana ad arrivare a Trieste.

Ulteriori informazioni  
IL MILITE IGNOTO

IL MILITE IGNOTO

”Degno figlio di una stirpe prode e di una millenaria civiltà, resistette inflessibile nelle trincee più contese, prodigò il suo coraggio nelle più cruente battaglie e cadde combattendo senz’altro premio sperare che la vittoria e la grandezza della Patria.”

Ulteriori informazioni  
FOLGORE!

FOLGORE!

6 novembre 1942: i superstiti della Divisione "Folgore", in ritirata da El Alamein, si arrendono agi Inglesi, ma non prima di aver tentato il tutto per tutto e di aver distrutto le proprie armi, rese inutili all'esaurimento delle munizioni: "Gli ultimi superstiti della Folgore, sono stati raccolti esanimi nel deserto. La Folgore è caduta con le armi in pugno.

Ulteriori informazioni  
I RAGAZZI DEL '99

I RAGAZZI DEL '99

16-17 novembre 1917. Un oscuro fazzoletto di terra nel Quartier del Piave, tra Candelù di Breda di Piave e Saletto, è teatro di un evento di portata storica, talmente iconico da trasfigurare nel mito: il Battesimo del fuoco dei Ragazzi del '99.

Ulteriori informazioni  
IL II TRIUMVIRATO

IL II TRIUMVIRATO

Viene formato il cosiddetto "secondo Triumvirato" fra Ottaviano, Marco Antonio e Marco Emilio Lepido. L'alleanza rimase salda per un decennio.

Ulteriori informazioni  
VITTORIO EMANUELE III: IL RE NELLA TEMPESTA (1938-1946)

VITTORIO EMANUELE III: IL RE NELLA TEMPESTA (1938-1946)

In questo ritratto esaustivo di Vittorio Emanuele III, il prof. Mola rende giustizia al III Re d'Italia, ancora oggi ingiustamente vituperato, ripercorrendo le tappe essenziali di uno dei più burrascosi momenti della Storia d'Italia.

Ulteriori informazioni  
RE VITTORIO EMANUELE III (1900-1946): MEZZO SECOLO DI STORIA D'ITALIA

RE VITTORIO EMANUELE III (1900-1946): MEZZO SECOLO DI STORIA D'ITALIA

Dall’Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria di domenica 6 ottobre 2019, a firma del prof. Aldo A. Mola, dedicato alla figura del Re Vittorio Emanuele III, un grande Sovrano che gli italiani debbono conoscere nella sua vera luce, dopo decenni di ingiuste ed ingiustificate denigrazioni da parte della maggioranza dei media.

Ulteriori informazioni  
ITALIA IN ATTESA DI STORIA. VITTORIO EMANUELE III, TRE ANNI DOPO

ITALIA IN ATTESA DI STORIA. VITTORIO EMANUELE III, TRE ANNI DOPO

Con l' editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria pubblicato il 13 dicembre u.s., desideriamo gettarci alle spalle il 2020 e salutare il nuovo anno.

Ulteriori informazioni  
CHI HA PAURA DEL RISORGIMENTO?

CHI HA PAURA DEL RISORGIMENTO?

Nell'avviarci verso la conclusione del nostro focus di approfondimento sul "monarchismo pre-unitario", vogliamo riportare l' ottimo editoriale del prof. Aldo A. Mola, pubblicato su “Il Giornale del Piemonte e della Liguria” di domenica 29 Novembre 2020.

Ulteriori informazioni  
LA GRANDEZZA DI RE UMBERTO I

LA GRANDEZZA DI RE UMBERTO I

Nel 1884 il Re Umberto I, invitato a Pordenone per assistere alle celebrazioni in suo onore, preferì andare a Napoli dove imperversava il colera. E disse "a Pordenone si fa festa, a Napoli si muore: vado a Napoli", dove fu accolto da una folla commossa. "Abbiamo un re che viene a morire con noi", riferiscono le cronache mentre visitava i quartieri colpiti dal contagio, dando la mano a tutti e rifiutandosi di partire anzitempo. In occasione della sua visita avvenne uno storico incontro con l'allora cardinale di Napoli Guglielmo Sanfelice, ritenuto tale in quanto fu considerato il primo riavvicinamento tra lo stato italiano e la Chiesa dopo la presa di Roma.

Ulteriori informazioni  
L'ILLUSIONE DELL'IMPERO UNIVERSALE. CARLO V E L'ITALIA

L'ILLUSIONE DELL'IMPERO UNIVERSALE. CARLO V E L'ITALIA

Dall'Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria del XII maggio 2019, a firma del prof. Aldo A. Mola, che costituisce un sintetico “ripasso” di storia europea su un periodo per lo più dimenticato.

Ulteriori informazioni  
IL V GOVERNO GIOLITTI (1920-1921). ULTIMO APPELLO PER IL LIBERALISMO IN ITALIA

IL V GOVERNO GIOLITTI (1920-1921). ULTIMO APPELLO PER IL LIBERALISMO IN ITALIA

"Historia magistra vitae". Proponiamo l'editoriale del Prof. Mola pubblicato sul GDP del 21 giugno 2020, ricco di attualissimi spunti di riflessione.

Ulteriori informazioni  
EUROPA AL DIAVOLO? DA LOS CAIDOS A MONTMARTRE

EUROPA AL DIAVOLO? DA LOS CAIDOS A MONTMARTRE

L' Editoriale del Giornale del Piemonte e della Liguria di domenica 18 ottobre 2020, a firma del prof. Aldo A. Mola, che rievoca il periodo della guerra civile spagnola (1936-39) e commenta la receste estumulazione della salma del generale Francisco Franco dalla Valle de los Caidos.

Ulteriori informazioni  
SOCIETA' DI STUDI FIUMANI: 60 ANNI DI VITA E RINASCITA IN ESILIO (1960-2020)

SOCIETA' DI STUDI FIUMANI: 60 ANNI DI VITA E RINASCITA IN ESILIO (1960-2020)

Le origini dell’Archivio Museo storico di Fiume della Società di Studi Fiumani (fondato nel Quartiere Giuliano-Dalmata di Roma, 1963).

Ulteriori informazioni  
VISITARE L'ITALIA, PAESE D'EUROPA E DEL MONDO

VISITARE L'ITALIA, PAESE D'EUROPA E DEL MONDO

Oggi, forzati dalla Covid-19, dal timore di contagi, da normative stressanti e dal dubbio di finire ingabbiati in quarantene improvvise inflitte come pugnalate alle spalle e dalla durata imprevedibile, tanti italiani che per decenni le avevano anteposto lidi remoti raggiunti con viaggi faticosi e infine deludenti (stessa spiaggia, stesso mare, stessi massaggi...), ripetono con Vincenzo Monti: “Bella Italia, amate sponde/ pur vi torno a riveder./ Trema in petto e si confonde/ l'alma oppressa dal piacer”. Riscopriamo la Grande Italia nell'ottica della Grande Europa.

Ulteriori informazioni  
LA REPUBBLICA ROMANA E IL CARNARO. COSTITUZIONI BELLE E IMPOSSIBILI.

LA REPUBBLICA ROMANA E IL CARNARO. COSTITUZIONI BELLE E IMPOSSIBILI.

Il Prof. Aldo Mola ripercorre la storia di due grandi Costituzioni che, come recita il titolo di questo editoriale del Giornale del Piemonte, furono tanto belle quanto impossibili. Eppure, in una società povera di idee come l'attuale, le intuizioni in esse contenute andrebbero riscoperte come linfa capace di rivitalizzare la nostra poco onorevole classe politica.

Ulteriori informazioni  
IL PREMIO ACQUI STORIA VERSO IL GRAN FINALE

IL PREMIO ACQUI STORIA VERSO IL GRAN FINALE

A cinquantatré anni dalla fondazione, l'Acqui Storia nato per rievocare la tragedia della Divisione Acqui a Cefalonia nel settembre 1943 si conferma il premio storiografico più prestigioso e ambito. Domenica 13 settembre si annuncia un “gran finale”.

Ulteriori informazioni  
IL "TRENO AEREO" DI CIPRO

IL "TRENO AEREO" DI CIPRO

All'epoca della sua costruzione (1920), questo miracolo dell'ingegno italico fu la più grande via aerea del mondo che attraversava le montagne dell’isola

Ulteriori informazioni  
LA SCHIAVITÙ NELLE COLONIE. IL CASO DELL'ITALIA

LA SCHIAVITÙ NELLE COLONIE. IL CASO DELL'ITALIA

Ogni anno, ricorre la celebrazione del 2 giugno. Una "festa" controversa, poco nazionale e poco popolare. Vale la pena fermarsi a riflettere su che cosa possa rappresentare ancora oggi questa data.

Ulteriori informazioni