PIETRE MILIARI


RIFLESSIONI SULLA MORTE DEL RE LUIGI XVI

RIFLESSIONI SULLA MORTE DEL RE LUIGI XVI

Su richiesta della TFP francese, in occasione del bicentenario della decapitazione del Re Luigi XVI (21 gennaio 1793), Plinio Correa de Oliveira scrisse una meditazione, della quale trascriviamo qualche brano.

Ulteriori informazioni  
FERRVM EST QUOD AMAT

FERRVM EST QUOD AMAT

"Ferrum est quod amat": frase pronunciata dal Comandante in occasione della consegna del “Pugnale votivo”. Nel Gennaio 1920 le donne di Fiume offrirono al Poeta un pugnale cesellato in oro e argento come simbolo della ribellione e della Resistenza.

Ulteriori informazioni  
VIVA IL RE!

VIVA IL RE!

L'amore per la Patria nei versi del poeta Giovanni Prati (Campo Lomaso, 27 gennaio 1814 – Roma, 9 maggio 1884): fervente monarchico, è stato poeta e politico italiano, Senatore del Regno d'Italia nel gruppo parlamentare della Sinistra Storica.

Ulteriori informazioni  
MONARCHIA NECESSARIA

MONARCHIA NECESSARIA

Riportiamo un articolo di Julius Evola (Giulio Cesare Andrea Evola; Roma, 19 maggio 1898 – Roma, 11 giugno 1974), tratto dalla rivista "Il Borghese" del 1968.

Ulteriori informazioni  
IL SIMBOLISMO DELL' AQUILA

IL SIMBOLISMO DELL' AQUILA

Articolo di Julius Evola pubblicato con l’intitolazione “Simboli della gente aria: l’aquila” su “La Difesa della Razza”, V, 2, 20 novembre 1941 (quale rielaborazione del precedente articolo “Il simbolo dell’aquila”, pubblicato sul “Corriere padano”, XII, 8 marzo 1934), e successivamente inserito nell’antologia "Simboli della Tradizione Occidentale", Edizioni Arthos, 1977.

Ulteriori informazioni  
LO ZAR E IL RE

LO ZAR E IL RE

Il Maestro della Controrivoluzione Plinio Correa de Oliveira, analizza le somiglianze fisiche e le differenze spirituali esistenti fra due nobili cugini: lo Zar Nicola II di Russia ed il Re Giorgio V di Gran Bretagna.

Ulteriori informazioni  
PROPOSTA PER L'ITALIA

PROPOSTA PER L'ITALIA

Prefazione di Marcello Veneziani al libro-intervista a S.A.R. Amedeo di Savoia di Fabio Torriero.

Ulteriori informazioni  
CROCE VOTO' CONTRO L'INGIUSTO TRATTATO DI PACE

CROCE VOTO' CONTRO L'INGIUSTO TRATTATO DI PACE

Benedetto Croce (Pescasseroli, 25 febbraio 1866 – Napoli, 20 novembre 1952), filosofo, storico, letterato, Senatore dal 26/01/1910 fino alla morte, votò contro il Trattato di Pace (10/02/0947) con le potenze vincitrici della II Guerra Mondiale.

Ulteriori informazioni